hamburger menu

Fedez pubblica ‘La dolce vita’, il primo singolo dopo l’operazione

Disponibile su tutte le piattaforme il nuovo brano del cantante, in collaborazione con Tananai e Mara Sattei

fedez tananai mara sattei la dolce vita testo

ROMA – “La nascita di questa canzone mi ha fatto capire quanto sia importante la musica nella mia vita”. È su tutte le piattaforme da oggi – per Columbia Records/ Sony Music- ‘La dolce vita’, il primo singolo inedito di Fedez dopo la delicata operazione che ha subito qualche mese fa per la rimozione di un tumore neuroendocrino al pancreas. Il brano, come racconta il rapper sui social, è stato registrato tre giorni prima dell’intervento: “Credo di averlo fatto un po’ per distrarmi da quello che mi stava accadendo ma anche perché non avrei saputo le condizioni successive all’intervento e se mai sarei stato in grado di cantare nel breve periodo”.

LA DOLCE VITA DI FEDEZ

Ne è uscito un pezzo ‘vintage’ dalle atmosfere Anni 60 che Fedez spera “faccia ballare tutti, tutta l’estate”. Con il suo sound allegro e spensierato, ‘La dolce vita’ si candida sicuramente ad essere tormentone della stagione. Un po’ come era successo lo scorso anno con ‘Mille’, hit realizzata insieme ad Achille Lauro e Orietta Berti. L’artista ora prova a fare il bis con Tananai e Mara Sattei, il primo idolo di piattaforme streaming e social dopo la partecipazione al Festival di Sanremo 2022, la seconda uno dei nomi più interessanti della scena urban sia da solista che con il fratello tha Supreme o con qualsiasi altro collega che l’ha scelta per una collaborazione.

“Nel testo (de ‘La dolce vita’, ndr.)- continua Fedez sui social- dico ‘La vita senza amore non mi farà mai bene’ e mai come in quei giorni, così come oggi, questa frase potrebbe essere il mio piccolo mantra”.
E sulla lavorazione del singolo aggiunge: “Appena dimesso, lo stesso giorno, sono tornato in studio con Leo (il primogenito, ndr.). Ho condiviso con lui tutto il processo di arrangiamento e chiusura del brano proprio perché ‘La vita senza amore dimmi tu che vita è’. Avere lui al mio fianco riusciva a farmi dimenticare dei lancinanti dolori post operatori”.

E di una cosa è sicuro il giudice di X Factor: “La nascita di questa canzone mi ha fatto capire quanto sia importante la musica nella mia vita, la parte più profonda di me e voglio dedicarla a mia mogli, ai miei splendidi figli e a tutte le persone che ci hanno lavorato”. Il ringraziamento è a loro “perché senza di loro non avrei mai trovato la forza di accendere quel microfono. Perché se sono solo canzoni, le storie che ci sono dentro sono profonde come le cicatrici della vita”. In arrivo a breve è anche il videoclip ufficiale.

LA DOLCE VITA – TESTO

E poi passa un anno e ci sembra meno
mi trovi diverso mi prendi la mano
da soli siam tutti nessuno
che vita è

La vita senza amore dimmi tu che vita è

Oh dove sei andata?
Oh mi sei mancata
Mi perdo dentro al taxi che mi porterà da te
bello stare a casa musica italiana
ci vuole ancora un po’
prenditi il mio letto lasciami un pezzetto
se non vuoi non me ne andrò
la vita senza amore non mi farà mai bene
Non so dirti di no quando vivo solo per noi

Buonasera e chiedo scusa
non ho capito cosa c’era nei suoi occhi, droga?
perché sennò era colpa mia
perché con me non studia mai
so che canzoni vuole lei
faccio a parole con il dj
so che non hai visto le Hawaii
dirotteremo Ryanair e se ci beccano stica

La vita senza amore dimmi tu che vita è
Oh dove sei andata?
Oh mi sei mancata
Mi perdo dentro al taxi che mi porterà da te
bello stare a casa musica italiana
ci vuole ancora un po’
prenditi il mio letto lasciami un pezzetto
se non vuoi non me ne andrò
la vita senza amore non mi farà mai bene perché
Non so dirti di no quando vivo solo per noi
chiamami se vuoi, diglielo agli altri che stasera non puoi sei tutto per me

La vita senza amore dimmi tu che vita è
Oh dove sei andata?
Oh mi sei mancata
e parte la corriera che mi porterà da te
la vita senza amore non mi farà mai bene

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-03T13:30:40+02:00