Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Protesta autodemitori, Arder: “Al tavolo della Regione Lazio negati accordi e sentenze”

Alla protesta di oggi, gli autodemolitori hanno fatto precedere, alcuni giorni fa, l'occupazione del Dipartimento Tutela Ambiente in via Ostiense a Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il tavolo di oggi in Regione è andato malissimo perché abbiamo parlato con l’assessore all’Ambiente del Comune di Roma, l’attuale direttore alla Tutela Ambiente e qualcuno del reparto amministrativo che non si è qualificato, e non hanno trovato nessuna soluzione al nostro problema”. Così Elena Donato, presidente dell’Arder, associazione di categoria degli autodemolitori romani durante la manifestazione in corso sotto la sede della giunta della Regione Lazio. Donato ha spiegato: “Negano l’esistenza all’accordo di programma, negano l’esistenza delle sentenze del Tar, negano l’esistenza delle Determine che loro stessi ci hanno inviato fino ad oggi. La soluzione secondo loro è quella di trovare un altro posto e andatevene con i soldi vostri perché noi non vi possiamo aiutare. Le nostre richieste sono sempre le stesse: immediata delocalizzazione sotto la direzione della Tutela Ambiente del Comune di Roma, della Regione Lazio, immediata individuazione dei terreni e assegnazione degli stessi a fronte dei miliardi di progetti di adeguamento che tutte le ditte hanno mandato”.

LEGGI ANCHE: A Roma autodemolitori ancora in protesta, in 4 si incatenano in circonvallazione Ostiense

A Roma autodemolitori in protesta si arrampicano sull’acquedotto Alessandrino

Il 23 maggio scorso, l’assessore all’Ambiente del Comune di Roma, Katia Ziantoni ha annunciato che il Dipartimento Tutela Ambientale di Roma Capitale, su indicazione dell’Assessorato ai Rifiuti e al Risanamento Ambientale, ha intimato la dismissione ed il ripristino dei luoghi a 21 società di autodemolizione che si trovano tra viale Palmiro Togliatti ed il Parco di Centocelle, nel quadrante Est di Roma, dando 60 giorni di tempo. Alla protesta di oggi, gli autodemolitori hanno fatto precedere alcuni giorni l’occupazione durata alcune ore del Dipartimento Tutela Ambiente in via Ostiense a Roma.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»