Mercatone Uno, Calenda: “Di Maio non si siede ai tavoli di crisi”

"I tavoli di crisi sono fuori controllo", dice Calenda, che punta il dito contro Di Maio: "CI ha messo un incapace"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “I tavoli di crisi sono fuori controllo, Di Maio arrogantemente ha tolto una persona che sapeva fare quel lavoro e ci ha messo un incapace”. Lo ha detto l’ex ministro Carlo Calenda oggi su Radio 24. Rispondendo ad una domanda sulle chiusure di Mercatone Uno e Whirpool, l’ex titolare dello Sviluppo economico ha fatto riferimento alla sostituzione di Giampiero Castano con Giorgio Sorial alla guida della task force sulle crisi aziendali del Mise.

“Nessuno dà a Di Maio responsabilità che non ha. Ce ne ha una che però secondo me è gigantesca: non si siede ai tavoli di crisi”, ha detto Calenda.

LEGGI ANCHE: Mercatone Uno, i sindacati convocano i partiti: “E’ il momento delle soluzioni”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

3 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»