Calenda attacca Confindustria: “Avete perso la ragione, tirate fuori gli attributi”

Critico con Andrea Montanino, capo del centro studi confindustriale, che aveva commentato in dissenso una intervista dell'ex ministro Padoan
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Spread sopra la Grecia. “Evitiamo allarmismi”. E questa è l’analisi del capo del centro studi di Confindustria. Ma cosa vi è successo? Dov’è che avete perso tutto il coraggio? Sono le aziende pubbliche o che altro. Tirate fuori gli attributi“, dice Carlo Calenda su twitter ad Andrea Montanino, capo del centro studi confindustriale.

Montanino ha commentato in dissenso una intervista dell’ex ministro Padoan, secondo il quale per i mercati “L’Italia e’ spacciata. Aspettano solo la ristrutturazione del debito“.

“Mi sembra un’affermazione affrettata: ho incontrato il chief economist mondiale di un gestore di fondi da 2400 miliardi di dollari qualche giorno fa e non aveva questo in testa. Se poi tra il 2014 e il 2017 avessimo fatto calare il debito sarebbe stato meglio, no?”, diceva Montanino.

Di qui la replica di Calenda: “Potenza delle cariche. Andrea al momento il governo per bocca del suo vicepremier facente funzione di PDC vuole fare una manovra in deficit da 60 mld. Non trovi di meglio che criticare Padoan? Ma davvero voi di @Confindustria avete perso il ben dell’intelletto”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

3 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»