Libia, 117 migranti morti al largo di Zuara

Nulla hanno potuto fare per salvarli gli operatori della Mezzaluna Rossa di Zuara, lungo la costa occidentale della Libia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA  – Non ce l’hanno fatta 117 migranti che hanno tentato di attraversare il Mediterraneo con un gommone malmesso: nulla hanno potuto fare per salvarli gli operatori della Mezzaluna Rossa di Zuara, lungo la costa occidentale della Libia, salvo recuperare le salme, come ha reso noto l’organizzazione sulla sua pagina Facebook.

L’Ong internazionale, che si occupa di fornire cibo, cure, vestiti e un alloggio per coloro riesce a trarre in salvo dal mare, ha fatto inoltre sapere che il 26 maggio ha soccorso circa 200 migranti, non lontano dal porto della citta’ costiera di Zuara. Come riferiscono altre fonti di stampa internazionali, i migranti sono solitamente di origine subsahariana, e salpano alla volta dell’Europa dalla costa che va da Zuara a Sabrata.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»