Gommone diretto verso sette pescherecci in Libia, interviene la Marina

gommone_libia_marina
Si trovavano all'interno della zona definita dal Comitato di coordinamento interministeriale per la sicurezza dei trasporti e delle infrastrutture "ad alto rischio"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Questa mattina all’alba la fregata ‘Alpino’ della Marina militare, impegnata nell’operazione ‘Mare Sicuro’, si è diretta verso sette pescherecci italiani che si trovavano nelle acque della Cirenaica, all’interno della zona definita dal Comitato di coordinamento interministeriale per la sicurezza dei trasporti e delle infrastrutture “ad alto rischio, a 26 miglia nautiche da limite esterno delle acque territoriali libiche. La comunicazione giunta via radio segnalava un gommone in arrivo ad alta velocità dalla costa cirenaica verso i sette pescherecci: a quel punto la nave riduceva le distanze con i motopesca e lanciava in volo l’elicottero di bordo e il proprio gommone a mare per fornire eventuale assistenza. Tutti i pescherecci, nel frattempo, si erano allontanati dall’area, mentre la marina militare decideva di mantenere l’elicottero in volo per assicurare che non si verificassero incidenti. Attualmente tutti i sette pescherecci sono in sicurezza e dirigono verso nord nel Mediterraneo centrale.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»