Direzione Pd, Orlando: “Ultima chiamata, in gioco la vita del Pd”

"Questa è l'ultima chiamata per una vera unità, altrimenti con il doppio timone rischiamo di imbarcare moltissima acqua".
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Questa è l’ultima chiamata per una vera unità, altrimenti con il doppio timone rischiamo di imbarcare moltissima acqua”. Cosi’ Andrea Orlando, nel corso del suo intervento alla Direzione del Pd.

“Se siamo convinti che il mandato a Maurizio è pieno alziamo la mano, se no discutiamo un giorno in più ma decidiamo un assetto per affrontare una sfida che è la sfida della vita del Pd”, aggiunge Orlando.

“Prepariamoci alla possibilità delle elezioni sapendo che una barca con due timoni non va avanti. Abbiamo una carta in mano in meno e un doppio timone. Abbiamo una carta in meno e prima di bruciarla in una trasmissione televisiva avrei verificato se ce ne fossero state altre, non l’avrei bruciata con leggerezza. Prima di andare a uno scenario che porta al voto avrei fatto una discussione qua dentro”, aggiunge il ministro della giustizia.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»