Massaggi e spesa bio in ufficio, la nuova frontiera del welfare aziendale

Un'azienda bolognese ha messo in pista una serie di benefit e servizi per i suoi dipendenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Il dipendente ha mal di schiena? Arriva il massoterapista e gli fa un massaggio di 15 minuti, mentre lui resta seduto alla scrivania dell’ufficio. Non ha tempo di fare la spesa bio o di andare dai produttori locali? Ecco Aladin, la conciergerie aziendale che fa arrivare formaggi, yogurt, burro, uova, farina e riso, frutta e verdura. E ancora, se far lavare l’auto o andare a fare l’igiene dal dentista costa troppo, ci sono le agevolazioni. E tramite la rete intranet aziendale si possono vendere oggetti che non servono più o comprarne dai colleghi, e sapere quando sono previste le chiusure aziendali o quando i colleghi non sono in ufficio. Accade in un’azienda bolognese, Day gruppo Up, che per questi benefit ha guadagnato la certificazione Ecovadis per il rating di sostenibilità.

Secondo alcuni studi nell’area del corporate wellness, infatti, il 76% dei lavoratori in tutto il mondo accusa problemi fisici, il 38% è sottoposto ad un alto tasso di stress e pressione e il 24% è demotivato e non dimostra alcune attaccamento al posto di lavoro. E allora, l’azienda, che lavora nel mercato dei servizi alle imprese e alle persone, ha pensato bene di provvedere, cercando di rendere più felici e sani i suoi dipendenti. Il programma di servizi e benefit aziendali è partito e cambierà a seconda delle esigenze e delle richieste dei lavoratori, ma intanto è partito il servizio Aladin, che già questo mese recapita la prima consegna di prodotti alimentari bio e chilometri zero e l’accordo per i prezzi agevolati per il lavaggio automobile o per trattamenti di igiene orale. Così come il servizio di massaggio coi terapisti della start up bolognese ShapeMe e l’intranet ‘Tam Tam’, spazio interattivo tra colleghi e tra azienda e dipendenti per condividere documenti e informazioni, oltre che per gli ‘annunci’ del mercatino.

di Angela Sannai, giornalista professionista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»