Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Incontro tra Bergamo e Franceschini con stretta di mano

Prima volta dopo l'annuncio del Comune di Roma di aver presentato ricorso al Tar contro la nascita del Parco archeologico del Colosseo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Foto d’archivio

ROMA – Primo incontro tra il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, e il vicesindaco di Roma e assessore alla Cultura, Luca Bergamo, dopo l’annuncio del Comune di Roma di aver presentato ricorso al Tar contro la nascita del Parco archeologico del Colosseo.

L’occasione e’ arrivata con gli Stati generali degli Amici dei musei e delle gallerie, in corso a Galleria Borghese, che ha visto la partecipazione di entrambi.

Al suo arrivo, Bergamo ha salutato i partecipanti al tavolo, tra i quali il ministro Franceschini, con il quale ha scambiato una stretta di mano.

Poi, dopo l’intervento del ministro, che ha lasciato l’incontro per un impegno alla Camera, il vicesindaco e’ tornato a parlare del dibattito in corso con il Mibact, finito nelle mani della Giustizia amministrativa.

“CON FRANCESCHINI DISCUSSIONE E NON POLEMICA”

“Con Franceschini ci sono diverse opinioni su come gestire il patrimonio, ma e’ una discussione, non una polemica e non e’ mai stata intesa come polemica politica. C’e’ bisogno nel Paese di una discussione intorno a questi temi”.

Bergamo ha poi ricordato il suo auspicio di rendere gratuiti i musei civici per i romani: “Con la sindaca stiamo cercando di convincere tutti che il sistema dei musei civici debba essere accessibile ai cittadini, soprattutto per favorire una distribuzione dei flussi”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»