hamburger menu

Tg Sanità, edizione del 3 aprile 2023

In questa edizione si parla di cibi sintetici, rilancio del Ssn, dermatite atopica, tumore asportato a una bimba di due anni, Pseudomonas aeruginosa e medicina di genere in fisioterapia

Pubblicato:03-04-2023 13:44
Ultimo aggiornamento:03-04-2023 14:27
Canale: TG-Sanità
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

STOP A PRODUZIONE CARNE E CIBI SINTETICI. SCHILLACI: PRINCIPIO PRECAUZIONE

Via libera dal Consiglio dei ministri al ddl che contiene disposizioni in materia di divieto di produzione e di immissione sul mercato di alimenti e mangimi sintetici. “Il divieto si basa sul principio di precauzione- ha commentato il ministro della Salute, Orazio Schillaci- non ci sono evidenze scientifiche oggi sui possibili effetti dannosi dovuti al consumo di cibi sintetici”. Secondo il ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida, i prodotti da laboratorio non garantiscono invece “qualità, benessere e tutela della nostra cultura e tradizione”, ha detto, con il rischio di “ingiustizia sociale, in una società in cui i ricchi mangiano bene e i poveri no”.

DA GIMBE PIANO PER RILANCIO SSN. CARTABELLOTTA: CORAGGIO SU INVESTIMENTI

Quattordici punti per rilanciare il Servizio Sanitario Nazionale ormai in “codice rosso”. Per questo GIMBE, a seguito di una consultazione pubblica che ha coinvolto oltre 1.500 persone, ha elaborato un ‘Piano di rilancio’ che sarà utilizzato come standard di riferimento per “monitorare scelte e azioni di chi decide sul diritto alla tutela della salute”. Il Piano è stato presentato in occasione della 15esima Conferenza Nazionale GIMBE a Bologna. “Serve coraggio sugli investimenti- ha detto il presidente Nino Cartabellotta- Entro il 2030 occorre allineare il finanziamento pubblico alla media dei Paesi europei”.

DERMATITE ATOPICA. IN ITALIA ARRIVA ABROCITINIB PER PAZIENTI ADULTI


Prurito intenso e incessante, dolore, insonnia, autoisolamento, stress e stigma sociale interessano in Italia oltre 35mila persone che convivono con una forma severa di dermatite atopica, malattia infiammatoria cronica della pelle. “Ma fortunatamente la ricerca in questo campo è progredita nell’ultimo decennio- ha fatto sapere nel corso di una conferenza web il dottor Giuseppe Monfrecola, presidente SIDeMaST- e sempre più numerose sono le terapie a disposizione dei pazienti”. L’ultima arrivata è abrocitinib, rimborsata da AIFA per i pazienti adulti, che secondo gli esperti potrà “rivoluzionare la gestione clinica della malattia”.

BAMBINO GESÙ: ASPORTATO TUMORE 2 KG DA FEGATO BIMBA 10 MESI E 8 KG PESO


Quando è stata rimossa, la massa tumorale ammontava a quasi 2 kg, circa un quarto del suo peso corporeo: è accaduto a una bimba di 10 mesi e circa 8 kg a cui è stata asportata la maggior parte del fegato a causa di un amartoma mesenchimale. L’intervento è stato eseguito con successo dall’équipe del professor Marco Spada, responsabile di Chirurgia Epato-Bilio Pancreatica e dei trapianti di fegato e rene dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. Oggi la bimba, che ha compiuto un anno da poco, sta bene, si alimenta senza problemi e ha ripreso a crescere regolarmente.

IN USA ALLARME MORTI E PERDITA VISTA PER BATTERIO PSEUDOMONAS AERUGINOSA

Negli Stati Uniti è allarme per morti e perdite della vista causate da infezioni di Pseudomonas aeruginosa. I Centers for Diseases Control and Prevention stanno collaborando con la Food and Drug Administration e i dipartimenti sanitari statali e locali per indagare su un focolaio del batterio, ampiamente resistente ai farmaci, che sarebbe da ascrivere all’utilizzo di colliri. Dallo scorso 14 marzo sono stati identificati 68 pazienti in 16 stati americani: tre persone sono morte e si sono verificati 8 casi di perdita della vista e 4 di rimozione chirurgica del bulbo oculare.

A MILANO IL CONVEGNO AIFI SULLA MEDICINA DI GENERE NELLA SCIENZA DELLA FISIOTERAPIA

L’Irccs Ospedale Galeazzi-Sant’Ambrogio di Milano, con la collaborazione dell’Associazione Italiana di Fisioterapia (Aifi), ha ospitato l’evento scientifico ‘Medicina di genere nella scienza della fisioterapia’. Obiettivo del convegno, informare sulla crescente consapevolezza delle necessità di salute associate al genere, programmare strategie di educazione, formazione, presa in carico e, infine, discuterne l’impatto sulla scienza della fisioterapia. “Questo incontro- ha dichiarato il presidente Aifi, Simone Cecchetto- apre nuovi orizzonti di sviluppo sul fronte della ricerca clinica e su nuove strategie per una sempre maggiore personalizzazione dei percorsi fisioterapici”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2023-04-03T14:27:47+02:00