NEWS:

Tg Lazio, edizione del 3 aprile 2020

A cura della redazione Lazio

Pubblicato:03-04-2020 15:42
Ultimo aggiornamento:17-12-2020 18:05
Autore:

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

CORONAVIRUS: NEL LAZIO 167 NUOVI CASI, 14 DECESSI E 23 GUARITI

Nel Lazio sono 167 i nuovi casi di positivita’ al coronavirus, 14 i decessi, 23 i pazienti guariti. Escono oggi dalla sorveglianza in 13.415. I numeri sono emersi durante la videoconferenza odierna della task-force regionale per il Covid-19 alla presenza dell’assessore regionale alla Sanita’, Alessio D’Amato. Intanto, ha fatto sapere il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, sono state accolte oggi nel sistema regionale due pazienti provenienti dalla Lombardia.

CORONAVIRUS, RETE COVID HOSPITAL ANCHE DOPO EMERGENZA

Il Lazio manterra’ una rete Covid hospital anche dopo l’emergenza. Lo ha annunciato il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, spiegando che “fino a quando non si trovera’ il vaccino dovremo convivere con l’esistenza di questo problema e importante sara’ dotarci di una Rete che restera’ in vita fino a quando sara’ indispensabile”. In totale ammontano a 230 milioni le risorse messe in campo dall’ente di via Cristoforo Colombo per l’immediato e per azioni volte a favorire il rilancio quando questa situazione sara’ superata.


CORONAVIRUS, DG SAN GIOVANNI: NEL LAZIO GESTIONE STA FUNZIONANDO

Nel Lazio la gestione dell’emergenza Coronavirus sta funzionando. A dirlo il direttore generale dell’ospedale San Giovanni di Roma, Massimo Annichiarico, secondo il quale “i risultati ci dicono che fino ad oggi siamo stati in grado di dare una risposta anche di qualita’ ai pazienti del nostro territorio”. Annichiarico ha quindi aggiunto che questa condizione, “nella sua drammaticita’, sta contribuendo ad accelerare i processi di apprendimento, tra cui rientrano i supporti digitali”.

RAGGI, DA BUONI PASTO DIPENDENTI 250MILA EURO PER BENI SOLIDALI

Oltre 250mila euro destinati all’acquisto di beni di prima necessita’ per le persone piu’ bisognose. E’ il ricavato dei buoni pasto non spesi dei dipendenti capitolini che nel mese di marzo hanno lavorato da casa in smartworking. La misura e’ stata annunciata dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi secondo la quale gli stessi dipendenti “hanno manifestato forte apprezzamento per questa decisione, li ringrazio perche’ stanno mostrando un esemplare senso di appartenenza alle istituzioni e alla nostra comunita”

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy