VIDEO | Coronavirus, no di De Luca allo sbarco a Napoli di una nave dalle Mauritius

"Gli italiani possono e devono sbarcare - precisa il governatore della Campania - ma a bordo ci sono 781 membri dell'equipaggio, di cui solo 113 sono nostri connazionali"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


NAPOLI – “Siamo alle prese con un’altra possibile emergenza. C’è una nave Costa Crociere proveniente da Mauritius che, dopo una sosta in India, vorrebbe attraccare al porto di Napoli”. Lo annuncia il governatore della Campania Vincenzo De Luca in una diretta Facebook. Il presidente della giunta regionale precisa che a bordo della nave “ci sono 781 membri dell’equipaggio, di cui solo 113 italiani. Gli italiani possono e devono sbarcare, ma ci sono anche cittadini di altri Paesi, filippini soprattutto, per cui la situazione è allucinante: il governo filippino ha chiuso le frontiere anche ai cittadini filippini. Ora, l’armatore vorrebbe restare nel porto di Napoli per 15 giorni, gli spiego che non è possibile”. De Luca ricorda che in settimana è già stato dato il via libera “allo sbarco di una nave nel porto di Salerno. Proveniva da Tunisi per riportare in Italia 15 connazionali. Sono italiani, era doveroso”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»