Coronavirus, Fontana: “A Pasqua state a casa”

Annunciati "controlli particolarmente rigorosi"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – I dati odierni rimangono stabili in Lombardia, e il trend, come sottolinea il governatore Attilio Fontana, durante l’ormai quotidiano incontro con la stampa di metà giornata “non ha fortunatamente impennato”, dunque “ora speriamo che inizi a discendere”, anche perché “sono passati 4-5 giorni di costante pianura, e adesso nei prossimi giorni dovrebbero iniziare le discese”. Dopodiché “è chiaro che ancora una volta bisogna ribadire la necessità di essere rigorosi nell’applicazione delle nostre indicazioni e delle nostre ordinanze- specifica Fontana- soprattutto durante le festività pasquali”, sicuramente un momento “durante il quale la nostra gente è abituata a fare un po’ di festa, ad andare in giro: purtroppo quest’anno non si può fare e bisognerà essere un po’ severi“.

A tal proposito il presidente lombardo ricorda come la giunta abbia predisposto un finanziamento “per incrementare e sostenere il lavoro delle polizie locali affinché possano dedicarsi più intensamente all’attività di controllo (464.000 euro, ndr”, un controllo che avverrà “in tutte le zone dei diversi comuni” ma soprattutto “nelle vie dove passano i grandi flussi, quindi verso le autostrade verso le vie di grande comunicazione”, cercando di essere “particolarmente rigorosi”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»