fbpx

Tg Riabilitazione, edizione del 3 aprile 2019

A POLICLINICO TOR VERGATA INAUGURATA TAC REVOLUTION

Arriva nel Lazio la prima Tac Revolution d’Italia, dotata di ‘Spectral Imaging’, che consente la caratterizzazione dei tessuti corporei normali e patologici. A inaugurarla, al Policlinico Tor Vergata, l’assessore regionale alla Sanita’, Alessio D’Amato, alla presenza della direttrice generale del Ptv, Tiziana Frittelli e del rettore dell’Universita’ di Tor Vergata, Giuseppe Novelli. La Tac e’ dotata di un nuovo iniettore a pompa peristaltica in grado di minimizzare i rischi da rottura del vaso durante l’iniezione del mezzo di contrasto. “Abbiamo bisogno di un Policlinico Tor Vergata forte. Oggi le condizioni ci sono, perché la Regione Lazio ha messo a posto i conti- ha spiegato D’Amato- Siamo tornati a investire nel personale – ci sono oltre 300 procedure concorsuali – e nelle nuove tecnologie. Ci sono in cantiere circa 200 milioni di euro destinati al rinnovo del parco tecnologico”.

DIRITTO RIABILITAZIONE, AISM: POSITIVO INCONTRO A MINISTERO

Il ministro della Salute, Giulia Grillo ha incontrato una delegazione dell’Associazione italiana sclerosi multipla sui criteri di appropriatezza dell’accesso ai ricoveri di riabilitazione ospedaliera e sulla individuazione di percorsi appropriati nella rete di riabilitazione’ in corso di approvazione. Il ministro, fa sapere l’Aism, ha condiviso l’importanza di assicurare percorsi uniformi di presa in carico sull’intero territorio nazionale, arrivando a un Percorso diagnostico-terapeutico assistenziale nazionale per la sclerosi multipla, a partire dalle valide esperienze sviluppate in questi anni dalle Regioni.

INAUGURATO NUOVO REPARTO TRAUMATOLOGIA BAMBINO GESÙ

Dieci camere di degenza per un totale di 21 posti letto, ambienti attrezzati per il controllo dell’aria e sollevatori meccanici. È stato inaugurato, dopo i lavori di ristrutturazione, il nuovo reparto di Traumatologia dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesu’ di Roma, dedicato anche alla chirurgia della colonna. Situato al terzo piano del Padiglione Pio XII della sede del Gianicolo, il nuovo reparto presenta diverse novita’ rispetto alla precedente configurazione. Tra gli elementi piu’ importanti, l’installazione, all’interno delle stanze, di sollevatori meccanici a soffitto per facilitare il personale sanitario nella movimentazione dei pazienti e saranno utili anche per le sedute di riabilitazione motoria. “Ci tengo a ringraziare l’Ospedale che ci ha consentito di realizzare quest’importante opera di ristrutturazione garantendo la regolare continuita’ assistenziale a tutti i pazienti del reparto- spiega il dottor Renato Maria Toniolo, responsabile di traumatologia dell’Ospedale- I piccoli pazienti, fortemente limitati nella loro autonomia di spostamento, sono gia’ colpiti dai timori e dalle ansie che accompagnano l’ospedalizzazione. Ambienti ospitali che assicurino, oltre alle pratiche di assistenza sanitaria, anche una costante e vicina presenza dei genitori sono la migliore risposta di accoglienza che si possa fornire”.

‘UNA CICOGNA PER LA SCLEROSI MULTIPLA’, GEMELLI TRA 77 CENTRI PREMIATI DA ONDA

La Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS è uno dei 77 centri dedicati alla cura delle persone affette da Sclerosi Multipla, premiato a Milano nell’ambito di ‘Una cicogna per la Sclerosi multipla’. Il progetto è stato promosso da Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, con il patrocinio di AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla e SIN, Società Italiana di Neurologia, e il contributo incondizionato di Teva. “Con soddisfazione accogliamo questo riconoscimento– ha detto Massimiliano Mirabella, professore associato di Neurologia all’Università Cattolica e direttore dell’UO e del Centro di Sclerosi Multipla della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS- E’ un segno dell’impegno per le pazienti con Sclerosi Multipla che intendono intraprendere un percorso di genitorialità. In considerazione della prevalenza femminile della malattia, è essenziale – ha continuato Mirabella – fornire alle giovani pazienti informazioni utili per affrontare con maggior consapevolezza e più serenamente il desiderio di maternità, facilitando il dialogo con il proprio ginecologo”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

3 Aprile 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»