Muroni lascia Leu e va al Misto: “Ecologia al servizio del Paese”

rossella-muroni
"Non sono strade che si dividono ma orizzonti che si allargano", dice la deputata
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Per affrontarle le sfide che abbiamo davanti servono visione e una capacità nuova che segni la discontinuità anche dell’ecologismo in politica, e che sia in grado di fornire quella progettualità che nell’Italia di oggi non si vede. Voglio allora contribuire a costruire una comunità di uomini e donne che si metta al servizio di questi obiettivi. Farò questo lavoro dal gruppo Misto: è più giusto, più coerente, più onesto“. Così la deputata Rossella Muroni annuncia il passaggio da LeU al Gruppo Misto con una lettera di saluto – disponibile sul sito ‘rossellamuroni.it’ – in cui parla della necessità e urgenza di perseguire la strada dell’ecologia, intesa come l’anima delle politiche che il Paese deve assicurarsi in una visione che guarda ai prossimi 30 anni.

“Con il ‘bazooka verde’, quel 37% del Recovery destinato all’ambiente – osserva Muroni – abbiamo l’opportunità unica di realizzare in Italia la transizione ecologica. Ci vogliono coraggio e coerenza: per relegare l’economia del carbone al passato, dire stop ai 19 miliardi con cui ogni anno il nostro Paese sussidia attività economiche ambientalmente dannose, evitare il greenwashing“.

Siamo costretti a lavorare insieme ma la verità è che le destre non hanno rinunciato realmente ai porti chiusi, alla flat tax, alle trivelle, ai condoni edilizi, agli scudi fiscali – rileva Muroni – per questo è fondamentale impegnarsi da subito. Sconfiggere Covid-19, la campagna di vaccinazione, riavere la scuola in presenza, e offrire sostegno alle famiglie bisognose, sono adesso le priorità in cima alla lista”.

L’emergenza climatica rimane la sfida numero uno da vincere – spiega Muroni – lo sviluppo sostenibile è la soluzione: non riguarda solo l’ambiente; è un vero e proprio patto tra generazioni fatto di giustizia sociale, benessere, qualità della vita. Come ben ci viene chiarito dal nome scelto per la ricostruzione post emergenza sanitaria e economica, il Next Generation Eu. Ora, la politica con al centro l’ecologia dovrà guidare la trasformazione del modello economico e fare dell’Italia un posto adatto alle future generazioni”.
“Ringrazio tutti i colleghi di LeU e le persone che con il loro voto mi hanno permesso di entrare in Parlamento. Passo al gruppo Misto, restando in maggioranza – conclude Muroni – continuerò a lavorare per l’ambiente e per il Paese, con l’impegno di sempre. Non sono strade che si dividono ma orizzonti che si allargano”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»