Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Coronavirus, l’Oms: “Covid-19 virus unico. Mortalità al 3,4%, per l’influenza è meno dell’1%”

L'Organizzazione Mondiale della Sanità: "Virus meno contagioso ma più letale dell'influenza"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – “A livello globale, circa il 3,4% dei casi di Covid-19 è deceduto. Per fare un confronto, l’influenza uccide meno dell′1% degli infetti”. Così il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, in conferenza stampa a Ginevra sul coronavirus.

Per il direttore dell’Oms, il Covid-19 “è un virus nuovo, con caratteristiche uniche. Ora, con più dati alla mano, ne stiamo capendo di più: non è Sars, non è Mers e non è influenza”.

LEGGI ANCHE: No, il coronavirus non è una semplice influenza: la fondazione Veronesi spiega perché

“Covid-19 e influenza stagionale- spiega Ghebreyesus- causano entrambe malattia respiratoria e si diffondono allo stesso modo con goccioline di salive da chi è malato. Ma ci sono differenze importanti fra queste due infezioni: la prima è che Covid-19 non si trasmette così efficientemente come l’influenza. Covid-19 inoltre causa una malattia più grave dell’influenza stagionale, anche perché molti hanno immunità per l’influenza, mentre contro Covid-19 nessuno ha anticorpi e tutti sono suscettibili all’infezione”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»