Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Vendevano elettrodomestici taroccati, quattro denunce a Enna

La truffa è stata scoperta dalla guardia di finanza di Nicosia, che ha sequestrato merce del valore di circa 150mila euro e denaro contante
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Giravano per le campagne e paesi della Sicilia con autotreni e furgoni di grosse dimensioni e proponevano in vendita elettrodomestici delle più note case produttrici internazionali. Commercianti che garantivano la genuinità e qualità di frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie e altri apparecchi vendendoli in modo itinerante “come nuovi”, a prezzi altamente concorrenziali, ma in realtà si trattava di prodotti taroccati e con classi energetiche non reali.

La truffa è stata scoperta dalla guardia di finanza di Nicosia, in provincia di Enna, che ha sequestrato merce del valore di circa 150mila euro e denaro contante: scattate quattro denunce per ricettazione e vendita di prodotti industriali con segni mendaci.

Rispetto ai prezzi normalmente praticati la percentuale di sconto applicata agli ignari acquirenti si aggirava attorno al 60-70%. I quattro nei controlli su strada esibivano dei documenti commerciali che attestavano apparentemente la genuinità dei prodotti e la loro regolare provenienza ma dopo aver approfondito la posizione amministrativa e fiscale degli imprenditori itineranti, ed effettuati gli ulteriori riscontri sulla merce in vendita, le fiamme gialle ennesi hanno scoperto delle palesi anomalie riguardo all’origine e all’autenticità dei prodotti che venivano venduto in maniera irregolare.

Numerose le perquisizioni disposte dalla Procura di Enna, guidata da Massimo Palmeri, sui mezzi di trasporto e sui depositi e magazzini di stoccaggio. Controlli che si sono estesi fino alla provincia di Palermo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»