NEWS:

A 12 anni dal crollo partono i lavori del ponte sul fiume Savuto di Catanzaro

Il viadotto aveva una lunghezza di circa 155 metri lineari e una larghezza pari a 6. Il completamento della sua ricostruzione è previsto nell'autunno del 2021

Pubblicato:03-03-2020 16:13
Ultimo aggiornamento:17-12-2020 17:05
Autore:

FacebookLinkedIn

REGGIO CALABRIA – “Non possiamo non essere enormemente soddisfatti per il fatto che, dopo oltre un decennio, finalmente inizieranno i lavori di ricostruzione di un’infrastruttura fondamentale per la viabilità, ritenuta anche strategica per la sopravvivenza di tante imprese agricole e per lo sviluppo del territorio”. Così il presidente della Provincia di Catanzaro Sergio Abramo nel commentare la consegna dei lavori del viadotto sul fiume Savuto (strada provinciale 163/1) crollato nel 2008.

“Siamo assolutamente fieri di dare al territorio e a tutti i cittadini che quotidianamente percorreranno l’arteria – ha aggiunto Abramo – una risposta concreta e che premia il lavoro di una squadra che lavora con passione, serietà e impegno massimi”.

Il ponte aveva una lunghezza di circa 155 metri lineari e una larghezza pari a 6. La sua ricostruzione, con il completamento previsto nell’autunno del 2021, è di rilievo dacché rappresenta l’unica viabilità alternativa alla Strada statale 18 per recarsi da Nocera Terinese verso Campora San Giovanni e poi proseguire verso Amantea, Belmonte e verso i vari Comuni della costa tirrenica cosentina, escludendo la percorrenza, peraltro articolata, dell’autostrada SA-RC tra gli svincoli di Falerna e Cosenza Nord, per poi proseguire sulla S.S. 107 fino al Comune di Paola.

L’importo complessivo dell’opera è di 3.400.000 euro mentre l’importo dei lavori è di 2.668.100 euro.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it