Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Professionisti di digitale e privacy, a Roma il Mastercourse Anorc

computer
Il corso patrocinato da Agid partirà tra meno di un mese
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sempre più richiesti nel pubblico e nel privato, i manager della trasformazione digitale e i professionisti della digitalizzazione e protezione dei dati sono le figure professionali con le ‘e-skills’ necessarie all’attuazione dei processi di innovazione e digitalizzazione messi in moto in Italia a tutti i livelli. Si tratta di professionisti dotati di una preparazione interdisciplinare, capaci, tra le altre cose, di gestire, conservare e proteggere i contenuti digitali adottando i corretti strumenti operativi, previsti dalla normativa di settore e di mettere in campo strategie per rispondere alle richieste di un’utenza sempre più esigente. Per la loro formazione l’Associazione Nazionale degli Operatori e Responsabili della Custodia di contenuti digitali (ANORC) torna a proporre, a Roma, un Mastercourse di 70 ore divise in 10 giornate tra l’1 aprile e il 7 maggio, con la partecipazione di alcuni tra i maggiori esperti italiani.

IL MASTERCOURSE

Il corso di studi, patrocinato anche da AgID, Agenzia per l’Italia Digitale è nato dalla direzione scientifica dell’avvocato Andrea Lisi e punta al perfezionamento di profili professionali come il Manager della Trasformazione Digitale, il Data Protection Officer (DPO), il Digital Preservation Officer (DPO).

“In Italia- dichiara l’avvocato Andrea Lisi, presidente di ANORC Professioni- si parla tantissimo di trasformazione digitale, ma di fatto rimaniamo sempre ultimi o tra gli ultimi delle classifiche europee, come quella del DESI, abbiamo data breach continui all’interno delle pubbliche amministrazioni (ma anche delle imprese), senza tralasciare la governance ancora imprecisa, che non sta garantendo quel processo di digitalizzazione che viene raccontato sui libri, nelle normative, ma non si respira nelle pubbliche amministrazioni italiane. L’alfabetizzazione digitale- continua Lisi- ma ancora di più la formazione professionale sono misure importanti: su competenze di natura interdisciplinare occorre investire se si vuole far ripartire questo Paese. Il problema è: chi la fa questa formazione? Non possiamo davvero pensare che la soluzione sia quelle di affidare il futuro del Paese e la creazione delle competenze a persone che invece dovrebbero preparare prima di tutto se stesse. Per questo ANORC propone una soluzione per investire in un futuro ‘qualificato’, con un percorso modulare, completo, multidisciplinare e personalizzabile pensato per Imprese, PA e Professionisti interessati ad acquisire le competenze giuridiche, tecniche ed organizzative, necessarie per avviare i processi di digitalizzazione che ormai sono necessari per dare una svolta al Paese. Perché il digitale, di cui tanto si parla, rimane uno strumento pur rivoluzionare che ha bisogno di lenti giuste e deve essere modellato per sviluppare innovazione”.

Diritto dell’informatica, protezione dei dati personali, sicurezza e sanità digitale, archivistica informatica sono solo alcuni degli elementi che compongono il programma (consultabile al seguente link https://anorc.eu/wp-content/uploads/2019/12/Mastercourse-2020.pdf), in una combinazione adatta a soddisfare il fabbisogno formativo dei futuri professionisti o di quanti già operano nel settore ed intendono acquisire competenze utili a rafforzare il proprio profilo professionale. La sede romana sarà il Centro Congressi Cavour (via Cavour, 50/a, Roma). Per maggiori informazioni su iscrizioni e costi, la pagina ufficiale del corso (https://anorc.eu/associazione/mastercourse-formazione-gestione-e-conservazione-di-dati-informazioni-e-documenti-informatici/) oppure si può scrivere all’indirizzo: [email protected].

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»