Ambiente, il ministro Costa: “Gli ecosistemi minacciati dalla plastica”

"L'Italia e' Paese amico della Norvegia e vogliamo accrescere questo rapporto attraverso il comune impegno per la tutela ambientale"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Nella giornata mondiale promossa dall’Unesco per la tutela delle specie selvatiche che quest’anno per la prima volta e’ dedicata alle specie marine sono felice di aver sugellato questo accordo”. Sono state le parole del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa che ha presenziato alla firma di un accordo di collaborazione tra il parco del Cilento, il piu’ grande d’Italia, e quello di Ytre Hvaler, nel sud della Norvegia, alla presenza dei rispettivi presidenti e direttori.

“Un parco marino, quello norvegese, minacciato dai cambiamenti climatici e dall’inquinamento da plastica. Stiamo realizzando una serie di azioni sulle plastiche e studi scientifici- ha spiegato il presidente del parco del Cilento Tommaso Pellegrino in delegazione con il Ministro- sull’inquinamento da plastica e tra qualche settimana presenteremo i risultati del primo studio della caratterizzazione delle microplastiche nelle nostre aree protette”.

Il Parco del Cilento e’ il piu’ grande d’Italia, incluse le aree marine protette, e comprende ben 80 comuni. Oggi ha sottoscritto un gemellaggio e un accordo di cooperazione con il parco di Ytre Hvaler.

“L’Italia e’ Paese amico della Norvegia e vogliamo accrescere questo rapporto attraverso il comune impegno per la tutela ambientale- ha detto il ministro Costa- quella contro l’inquinamento da plastica e la protezione delle specie selvatiche e’ una sfida globale che riguarda tutti”. Domani il Ministro Costa inaugurera’ a Oslo alla presenza del sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano, la prima ambasciata italiana al mondo plasticfree.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»