Redditi dei politici, ecco quanto guadagnano. Fedeli la più ricca al Governo, Grillo crolla

Matteo Renzi 'ha perso' cinquemila euro rispetto all'anno precedente, il leader del M5s circa 280mila
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
M. Renzi /Foto Antonio Fraioli

ROMA –  Matteo Renzi ha perso in un anno circa 5mila euro. Il reddito imponibile dell’ex premier, pubblicato sul sito della Camera, ammonta a 103.283 euro, circa 4.677 euro in meno dei 107.960 del 2015. L’ex segretario del Pd ha pagato 36.485 euro di imposte nette.

Sensibile calo per il reddito imponibile di Beppe Grillo. Il leader M5s, in base ai dati patrimoniali pubblicati sul sito della Camera, ha percepito nel 2016 71.957 euro di reddito imponibile, pagando 18.952 euro di imposta netta. Nel 2015 le cose andavano meglio: 355.247 euro il reddito imponibile, 145.084 l’imposta netta. Grillo perde oltre 280mila euro.

Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha guadagnato nel 2016 circa 8mila euro in più rispetto all’anno precedente. Lo dice la documentazione patrimoniale dei parlamentari, pubblicata sul sito della Camera. Il reddito imponibile del 2016 di Gentiloni ammonta a 109.607 euro rispetto ai 101.715 euro dell’anno precedente, l’imposta netta è passata da 28.295 euro a 32.230 euro.

La più ricca del suo Governo è il ministro Valeria Fedeli, titolare del Miur. Il suo reddito imponibile è di 180.921 euro.

Stabile il reddito 2016 di Maria Elena Boschi rispetto all’anno precedente. Il reddito imponibile della sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio, pubblicato sul sito della Camera, ammonta a 96.571 euro, di poco superiore al 2015 quando era di 96.568. Simile anche l’imposta netta, che nel 2016 è stata di 34.696 e nel 2015 di 34.694.

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, nel 2016 ha percepito 104.473 euro, quasi 6mila in più rispetto ai 98.726 dell’anno precedente. A dirlo i dati sulla documentazione patrimoniale pubblicati sul sito della Camera. Nel 2016 Delrio ha pagato 37.144 euro di imposta netta, nel 2015 era di 31.821.

Nel 2016 il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha percepito 98.471 euro, in perfetta tendenza con l’anno precedente (98.478 euro). Lo riporta la documentazione patrimoniale dei parlamentari, pubblicata sul sito della Camera. Simile anche il reddito imponibile dei due anni, che nel 2016 ammonta a 30.833 euro e l’anno prima a 30.836.

Nel 2016 il ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, Marianna Madia ha percepito, 98.816 euro, poco più di 300 euro rispetto all’anno precedente (98.471 euro). Si evince dalla documentazione patrimoniale dei parlamentari, pubblicata sul sito della Camera. Il reddito imponibile del 2016 di Madia è di 34.557 euro rispetto ai 34.084 dell’anno prima.

Redditi ‘gemelli’ anche nel 2016 per Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio. Nel 2016, come l’anno precedente, hanno percepito 98.471 euro a testa. L’imposta netta pagata da Di Battista nel 2016 è stata di 35.507 euro rispetto ai 35.513 euro del 2015. Nel 2016 Di Battista non ha destinato il 2xmille dell’Irpef ai partiti e ha detratto 129 euro di spese sanitarie. Certificazione unica invece per Di Maio, che non ha fatto detrazioni e ha dunque pagato un’imposta lorda di 35.512 euro.

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»