Napoli, striscione contro il leader della Lega: “Municipalità desalvinizzata”

NAPOLI - Uno striscione di due metri per
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


NAPOLI – Uno striscione di due metri per due raffigurante il volto di Matteo Salvini coperto da un divieto di accesso e la scritta “Municipalità 3 desalvinizzata” è stato esposto sulla sede principale della III Municipalità del Comune di Napoli, in piazzetta Lieti. L’iniziativa, promossa dal presidente Ivo Poggiani, è la prima di una serie che vedranno coinvolte altre municipalità della città di Napoli.

“Oggi, come terza municipalità, abbiamo voluto mandare un segnale forte alla città di Napoli – dice Poggiani – guardiamo con preoccupazione all’escalation di intolleranza e razzismo con le quali Salvini e compagnia vorrebbero occupato lo spazio politico. La nostra Municipalità, la cui storia è stata segnata dalle quattro giornate, in cui è viva la memoria di Iolanda Palladino vittima di un agguato fascista, sarà sempre un territorio aperto, solidale e antirazzista”.

Lo striscione rimanda anche all’appuntamento per il corteo dell’11 marzo prossimo promosso dai movimenti napoletani contro la venuta in città del leader della Lega Nord. “Salvini – prosegue Poggiani – purtroppo rappresenta uno dei megafoni principali dell’intolleranza e dell’odio verso il diverso e per questo oggi pomeriggio parteciperemo all’Assemblea a via Santa Chiara e l’11 marzo saremo in piazza per esprimere la nostra idea di città solidale e aperta, incompatibile con la campagna elettorale della Lega e di Matteo Salvini”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»