Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Cultura. Napoli, centro antico tra realtà aumentata e animazione

NAPOLI - Rendere giocosa e divertente la visita di alcuni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Inquinamento-golfo-di-NapoliNAPOLI – Rendere giocosa e divertente la visita di alcuni dei piu” bei luoghi del centro antico di Napoli. Dalla Guglia di San Domenico a Palazzo Petrucci, da Palazzo di Sangro a Palazzo Venezia, storia, architettura e bellezza del cuore della citta” partenopea diventano finalmente anche a portata di bambino. È questo l”obiettivo di My Fair City, innovativo progetto di fruizione dei beni culturali e di servizi al turismo per l”infanzia realizzato da un network di imprese, universita” e centri di ricerca composto da Space S.p.A., Le Nuvole Societa” Cooperativa, Consorzio Universitario di Economia Industriale e Manageriale e Universita” degli Studi Suor Orsola Benincasa. Il percorso di fruizione ha coinvolto nella fase di test alcuni bambini di diversi istituti scolastici napoletani (“Villanova”, “G. Oberdan”, “Cuoco-Schipa”, “Viviani” e “Andrea Doria”).

I risultati finali del progetto “My Fair City – Soluzioni a misura di bambino per vivere l”arte e la storia di ricerca” – finanziato nell”ambito del bando della Regione Campania ”Sportello dell”Innovazione” – verranno presentati a Napoli mercoledi” 9 marzo alle ore 12 presso Sala del Capitolo, Complesso di San Domenico Maggiore (Vico San Domenico Maggiore, 18). Interverranno: Salvatore Esposito De Falco (CUEIM – Project Manager My Fair City), Giancarlo Carriero, presidente Sezione Turismo dell”Unione Industriali di Napoli, Gaetano Daniele, assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli, Valeria Fascione, assessore all”Internazionalizzazione, Start-up e Innovazione della Regione Campania, Flavio Tariffi (Space S.p.A.), Barbara Balbi (Universita” Suor Orsola Benincasa di Napoli), Giovanni Petrone (Le Nuvole).

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»