Tg Politico Parlamentare, edizione del 3 febbraio 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

DRAGHI ACCELERA: RISPETTO IL PARLAMENTO

Mario Draghi riceve l’incarico per la formazione del governo e avvia i contatti istituzionali per verificare al piu’ presto se ci sono le condizioni per sciogliere la riserva. Secondo le ipotesi di queste ore le consultazioni coi partiti saranno nei prossimi giorni, il passaggio di consegne sabato e il voto di fiducia delle Camere gia’ all’inizio della prossima settimana. Parlando al Quirinale, Draghi garantisce rispetto per il Parlamento e illustra quello che sembra un programma di massima del suo esecutivo. “Le sfide sono vincere la pandemia, completare la campagna vaccinale, offrire risposte ai problemi quotidiani e rilanciare il Paese”, dice Draghi che confida nelle risorse straordinarie dell’Europa. L’ex governatore Bce auspica l’unita’ delle forze politiche e sociali, ma deve risolvere un problema di numeri. Se centrodestra e sovranisti non si dividono, hanno ancora la maggioranza assoluta di Camera e Senato.

IL CENTRODESTRA PUNTA AL VOTO MA NON CHIUDE

Il centrodestra fa i conti con la nascita del governo Draghi. Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, dopo un incontro di oltre due ore mantengono la barra dritta sulle urne. Questa, osservano, e’ la strada maestra. Anche per le opposizioni non e’ facile rispondere negativamente all’appello rivolto dal presidente Mattarella ai partiti. Per Matteo Salvini bisogna prima ascoltare e valutare. “Noi – dice- a differenza della sinistra non abbiamo pregiudizi”. Ancora più esplicito, il numero 2 di Forza Italia, Antonio Tajani che parla di una “figura di alto prestigio”. Una timidissima apertura viene anche da Fratelli d’Italia che ipotizza l’astensione come linea comune al centrodestra.

VACCINO, OLTRE DUE MILIONI DI DOSI SOMMINISTRATE

Sono oltre 2 milioni le dosi di vaccino anti Covid somministrate in Italia. E salgono a 768mila le persone vaccinate, che hanno ricevuto cioe’ anche la dose di richiamo. La definizione della campagna vaccinale e’ al centro della riunione tra governo e regioni convocata dal ministro Francesco Boccia alla luce dei tagli annunciati dalle case farmaceutiche, e del via libera al vaccino da parte di Astrazeneca. Intanto nel Lazio in poche ore si sono superate le 150mila prenotazioni per la somministrazione agli over 80. Un anziano su tre ha già la prima e la seconda dose prenotata.

EFFETTO COVID, NEL PANIERE ISTAT ENTRA LA MASCHERINA

Con la pandemia cambiano i consumi e si aggiorna anche il paniere dell’Istat, punto di riferimento per la rilevazione dei prezzi. Le novita’ del 2021 riflettono l’evoluzione dei comportamenti di spesa delle famiglie ed anche l’impatto della pandemia in corso. Ecco allora che fanno il loro ingresso tra gli altri beni le mascherine, il gel igienizzante per le mani, ma anche la macchina impastatrice e la borraccia, a certificare un repentino cambio degli stili di vita. Intanto in questi giorni si tenta l’affondo per chiudere la trattativa sul contratto dei metalmeccanici. Per il leader della Cgil Maurizio Landini il rinnovo “sarebbe un segnale positivo e importante”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»