Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

India, Rihanna sta con i contadini in piazza: è tsunami social

Gli utenti hanno coniato anche un hasthag ad hoc, #RihannaSupportsIndianFarmers e hanno iniziato a rilanciare e a commentare il messaggio di solidarietà della musicista
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

di Brando Ricci

ROMA – “Perchè non stiamo parlando di questo?” e a seguire l’hasthag #FarmersProtest che scandisce sui social le proteste dei contadini dell’India contro tre leggi sul settore agricolo approvate dal governo. A chiederselo, su Twitter, non è un giornalista né un analista politico bensì Rihanna, star del pop originaria delle isole Barbados che ha venduto milioni di dischi in tutto il mondo.

LEGGI ANCHE: India. Scontri al Forte rosso, ma i contadini vanno avanti

Il post della cantante, corredato da una articolo dell’emittente americana Cnn sul tema, è stato ritwittato oltre 240.000 volte in poche ore e ha provocato un’onda anomala di reazioni in India, dove la mobilitazione dei contadini contro i provvedimenti voluti da primo ministro Narendra Modi occupa da settimane le prime pagine dei giornali. Gli utenti hanno coniato anche un hasthag ad hoc, #RihannaSupportsIndianFarmers e hanno iniziato a rilanciare e a commentare il messaggio di solidarietà della musicista. Non manca chi ringrazia e fa notare l’imparzialità della star, libera dalle potenziali strumentalizzazioni politiche a cui spesso si appella Modi per screditare la protesta, almeno a detta dei suoi critici. Ma c’è anche chi bacchetta il “jet set” indiano della cosiddetta Bollywood, colosso dell’industria cinematografica globale, che si fa fotografare accanto al premier mentre celebrità straniere prendono posizione e sostengono i coltivatori, da settimane accampati nei dintorni della capitale Delhi con i loro trattori al seguito.

Il post di Rihanna non ha fatto breccia solo nei cuori degli indiani. Nel giro di poche ore, infatti, diversi attivisti e personaggi noti, dalla giovane ambientalista svedese Greta Thunberg all’avvocata Meena Harris, nipote della vicepresidente americana Kamala, hanno espresso sui social la loro solidarietà ai contadini del subcontinente.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»