Migranti in corteo sull’isola di Lesbo, la polizia usa i gas lacrimogeni

Fonti di stampa concordanti hanno riferito che alla manifestazione hanno preso parte circa 2mila persone
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Gas lacrimogeni sono stati impiegati oggi dalla polizia greca sull’isola di Lesbo per respingere e disperdere i participanti a un corteo di richiedenti asilo partito dal campo profughi di Moria.

LEGGI ANCHE: Migranti, Msf: “A Lesbo la Grecia nega le cure ai bimbi gravemente malati”

Fonti di stampa concordanti hanno riferito che alla manifestazione hanno preso parte circa 2mila persone, tra le quali minorenni e bambini.

I migranti hanno marciato dal campo in direzione del porto di Mytileni. All’origine della protesta una nuova legge che in Grecia renderebbe più difficile ottenere lo status di rifugiato.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

3 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»