Paura al Louvre, aggredisce militari urlando “Allah Akbar”: ferito

ROMA - Impugnava un machete e un coltello
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


ROMA – Impugnava un machete e un coltello ed avrebbe urlato “Allah Akbar” l’uomo che ha aggredito quattro militari francesi nel giardino delle Tuileries, a due passi dal Louvre, nel cuore di Parigi. I militari hanno reagito, sparando all’aggressore che è stato colpito da cinque colpi all’addome. “E’ grave ma cosciente”, ha dichiarato il prefetto di Parigi, rendendo noto anche il ferimento di due agenti delle forze di sicurezza.

Secondo le prime ricostruzioni l’uomo è stato fermato all’ingresso del centro commerciale del museo del Louvre con due zaini, un comportamento vietato per motivi di sicurezza. Dopo una breve colluttazione che ha portato “al leggero ferimento di un agente”, un soldato sarebbe intervenuto sparando 5 colpi all’addome dell’aggressore. Stando a quanto riferito dal prefetto di Parigi, l’uomo avrebbe urlato ‘Allah Akbar’ ed altre minacce nei confronti dei militari. All’interno degli zaini, comunque, non è stato ritrovato materiale esplosivo.

Il quartiere del Louvre è adesso completamente transennato per agevolare le operazioni della polizia che sospetta di “un attacco terroristico” e comunica che “c’era anche un secondo individuo con un comportamento sospetto, e che è stato arrestato, ma per ora non sembra esserci un legame tra l’individuo e l’attacco”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»