Legalità, Proietto: “Ragazzi agite, siate protagonisti”

MILANO - "A Milano abbiamo avuto anche un prefetto che aveva detto che la mafia non esiste, se
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – “A Milano abbiamo avuto anche un prefetto che aveva detto che la mafia non esiste, se ricordate. Io ho voluto ricordare però che la consapevolezza esisteva già, infatti ho portato l’esempio di ragazzi che in alcune zone della nostra regione convivevano con fenomeni mafiosi ed erano portati a considerarli come fenomeni di carattere normale”. Queste le parole alla ‘Dire’ del dirigente dell’Ufficio scolastico regionale della Lombardia, Roberto Proietto, sentito a margine del seminario organizzato da Regione Lombardia a Palazzo Pirelli dal titolo “Esiti e prospettive delle politiche regionali per l’educazione alla legalità”.

Noi riteniamo che il protagonismo dei ragazzi su questo terreno sia fondamentale– prosegue Proietto- non solo farsi fare la lezione sulla legalità ma prendere iniziative, perché era questo lo slogan migliore della generazione americana degli anni Sessanta: “I care“, io mi occupo di qualcosa. Bisogna riprendere quello spirito- conclude- i ragazzi ce l’hanno, siamo noi che dobbiamo riprendere questa spinta, e questo genere di iniziative vanno in quella direzione”.

di Nicola Mente, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»