Dalla pasta senza glutine al caffè al ginseng e al car sharing, le novità del paniere Istat

ROMA - Nel paniere Istat per il calcolo dell'inflazione entrano i
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CestinoROMA – Nel paniere Istat per il calcolo dell’inflazione entrano i biscotti senza glutine, la pasta senza glutine, la birra analcolica, i mezzi di trasporto in condivisione (car sharing e bike sharing) e le bevande al distributore automatico. Come ogni anno, infatti, l’istituto rivede l’elenco dei prodotti che compongono il paniere di riferimento della rilevazione dei prezzi al consumo. (Clicca sul pdf in fondo al pezzo per visualizzare le novità)

L’aggiornamento tiene conto delle novità emerse nelle abitudini di spesa delle famiglie e arricchisce, in alcuni casi, la gamma dei prodotti che rappresentano consumi consolidati.

Nel 2015 il paniere utilizzato per il calcolo degli indici dei prezzi al consumo per l’intera collettività nazionale (Nic) e per le famiglie di operai e impiegati (Foi) si compone di 1.441 prodotti (erano 1.447 nel 2014), aggregati in 618 posizioni rappresentative (614 nel 2014).

Il paniere per il calcolo dell’indice dei prezzi al consumo armonizzato (Ipca) comprende 1.457 prodotti (1.463 nel 2014), aggregati in 623 posizioni rappresentative (619 nel 2014).

La rilevazione del prezzo del caffè al ginseng al bar andrà a integrare quella dei prezzi della Caffetteria al bar; così come l’assistenza fiscale per il calcolo delle imposte sull’abitazione andrà ad arricchire la posizione rappresentativa Assistenza fiscale alla persona. Escono dal paniere le posizioni rappresentative navigatore satellitare, impianto hifi, registratore Dvd e corso di informatica. Nel 2015 restano 80 (come l’anno precedente) i comuni capoluogo di provincia che concorrono alla stima dell’inflazione con riferimento al paniere completo; la copertura dell’indagine, in termini di popolazione provinciale, è pari all’83,5% (83,3% nel 2014).

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»