Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

A Milano torna il tradizionale Mercatino di Natale in piazza Duomo

mercatini_natale_milano
Aperto 8.30-22 fino al 6 gennaio con 34 baite e 64 espositori
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Marialaura Iazzetti

MILANO –  Con un simbolico taglio del nastro ha preso il via oggi, dopo lo stop del 2020 a causa del Covid, il tradizionale ‘Mercatino di Natale’ in piazza Duomo. Sarà aperto dalle 8.30 alle 22 per tutta la durata delle festività, fino al 6 gennaio. Milanesi e turisti troveranno ad attenderli 34 baite e 64 espositori. “Dallo scorso settembre, con il Salone del Mobile,- osserva il primo cittadino Giuseppe Sala-la città ha riconquistato settimana dopo settimana i suoi eventi più importanti e amati, segnando una ripresa graduale ma decisa di tutte le sue attività, culturali, sportive e commerciali”. Il Natale regala, quindi, l’opportunità per “un nuovo passo avanti”.

LEGGI ANCHE: Effetto variante Omicron, a Milano piovono disdette dei turisti

D’altronde, come ha ricordato il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, “le luci del mercatino che si riaccendono dopo due anni sono davvero un segno di nuova speranza per una Milano decisa a ritrovare la via della normalità e della ripresa economica”. Il Mercatino di piazza Duomo è caratterizzato anche dalla solidarietà. Gli organizzatori- Ati Promoter Prisma e da Apeca (Associazione ambulanti Confcommercio Milano)- hanno deciso di donare 200.000 euro alla Fabbrica del Duomo; 40.000 euro all’Istituto dei Tumori; 10.000 euro alla Casa della Carità, al Centro Aiuto alla Vita della Clinica Mangiagalli e alla Fondazione Asilo Mariuccia, la storica istituzione milanese che aiuta i più piccoli. Per i bambini che scriveranno la letterina a Babbo Natale saranno acquistati 20.000 euro di giochi. La mattina del 25 dicembre, davanti alla casetta di Babbo Natale, riceveranno il regalo da loro richiesto e inserito nella letterina inviata.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»