VIDEO | Napoli Est, Costa aiuta a ripulire la spiaggia e suona strumenti riciclati

Il ministro dell'Ambiente Sergio Costa partecipa all'iniziativa che ha coinvolto oltre 100 studenti e che rientra negli eventi di Cop21
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Siamo in un luogo tristemente noto per il problema della depurazione. Chiaramente non è certo l’unico posto in Italia che ha questo problema. Nel dl Clima abbiamo previsto di cambiare il sistema di gestione della depurazione, una legislazione che mancava da 30 anni e che finalmente è in accordo con l’Europa. Il dl Clima è passato in Senato e la prossima settimana ci auguriamo che sia approvato anche alla Camera“. Così il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, oggi a Napoli per partecipazione a un’azione, promossa da Connect4Climate, Let’s do It! Italy e ministero dell’Ambiente, di pulizia della spiaggia libera di San Giovanni a Teduccio, nell’area a ridosso della biblioteca pubblica. Presenti oltre 100 studenti della periferia orientale di Napoli che hanno partecipazione all’installazione di panchine e al ripristino della doccia che si trova in spiaggia.

Maurizio Capone, musicista, ha tenuto un laboratorio sul riutilizzo dei materiali insieme alla sua band con cui si esibisce utilizzando strumenti musicali ricavati esclusivamente da materiale di riciclo. Anche gli studenti hanno partecipato al momento musicale proposto in spiaggia, utilizzando come strumenti anche rifiuti raccolti a San Giovanni.

L’azione di cleanup rientra tra le iniziative collaterali alla Cop21, l’appuntamento che si svolge da oggi al 5 dicembre a Napoli con l’obiettivo di riunire i rappresentanti delle 22 nazioni firmatarie della convenzione di Barcellona per la protezione del mar Mediterraneo.

Nell’ambito della Cop21 sarà firmata la ‘Carta di Napoli’ un documento che metterà insieme tutela dell’ambiente e sviluppo economico del Mediterraneo.

“È un’azione importante che rientra negli eventi della Cop21 ospitata a Napoli”, ha commentato l’assessore comunale alle Pari Opportunità Francesca Menna che, a nome dei componenti della giunta de Magistris, ha voluto dedicare una delle panchine installate a San Giovanni a Teduccio, dipinta di rosso, alle donne migranti che hanno perso la vita nel Mediterraneo. “Non si può dimenticare il valore che ha ogni singola vita – ha spiegato -, il dolore della sua perdita. Non possiamo essere indifferenti rispetto a questo mare di vite strappate via, scappate da guerre e disperazione e mai approdate verso un porto sicuro. Da donna a donna, le assessore di questa amministrazione dedicano il loro pensiero, affinchè non si spengano mai le luci su questa amara vicenda”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»