Giari nuovo presidente del Parco tecnologico

[caption id="attachment_27438" align="alignleft" width="229"] Alessandro Giari[/caption] SAN MARINO- Per presiedere
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Alessandro Giari
Alessandro Giari

SAN MARINO- Per presiedere il Techno science Park San Marino Italia, il Titano chiama l’ex numero uno di Apsti, Associazione parchi scientifici e tecnologici italiani, Alessandro Giari. L’Assemblea del Tsp lo ha nominato in sostituzione del presidente uscente, Valentina Vicari, che ha garantito la fase di avvio del percorso, ed è stata nominata coordinatore operativo del Parco e dell’Incubatore dal Cda, costituito insieme a Giari da Diego Ercolani, Secondo Bernardi e coordinato dal sindaco Marco Stolfi. “La nomina di Giari- spiega una nota del Tsp- risponde anche all’esigenza di dare continuità al lavoro di supporto e consulenza che è stato sviluppato in questi anni da Apsti e dal parco tecnologico di Navacchio, dei quali Giari è stato, fino a pochi mesi fa, rispettivamente presidente del primo per circa 10 anni, fondatore e gestore del secondo per oltre 15 anni”.

Il lavoro di affiancamento e supporto di Apsti ha prodotto “i confortanti risultati dell’avvio dell’incubatore e della nascita del primo rilevante nucleo di imprese innovative che oggi sono già oltre 16 con circa 30 addetti”. Si avvia ora la fase più complessa, conclude la nota, che da un lato vedrà la società del parco protagonista per la realizzazione della struttura fisica, per la quale finalmente è stata trovata una collocazione. Dall’altro si prosegue nel complesso lavoro di intese, collaborazioni e sinergie che saranno necessarie per garantire quel permanente e proficuo intreccio tra imprese, tecnologie e finanza, non solo nel territorio di San Marino ma anche nelle aree italiane limitrofe.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»