Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Dal 3 novembre torna il maltempo: allerta meteo in Lazio, Campania, Sardegna e Veneto

Previste forti raffiche di vento, temporali a e nevicate in Veneto a 1.900-2.200 metri
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Mercoledì 3 novembre torna il maltempo, e in alcune regioni d’Italia, come Campania, Lazio e Sardegna, è scattata l’allerta meteo arancione. Anche in Veneto, già colpito nelle scorse ore da forti piogge, sono attese ulteriori precipitazioni. Il Centro funzionale decentrato della Protezione civile ha emesso infatti un nuovo bollettino che prevede, tra domani e la mattina di giovedì 4 novembre, ulteriori precipitazioni, anche a carattere di rovescio, in particolare sulle zone centro-settentrionali dove potranno risultare anche consistenti. In montagna il limite delle nevicate è previsto in rialzo a 1.900-2.200 metri, con un successivo abbassamento.

In considerazione delle previsioni meteo, si decreta inoltre lo stato di attenzione (allerta gialla) in alcuni bacini idrografici del Veneto, nei quali si potrebbero verificare episodi di innesco di fenomeni franosi superficiali sui versanti e di innesco di colate rapide. I bacini per i quali è prevista l’allerta sono il Piave Pedemontano (Vene-H), l’Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone (Vene-B) e l’Adige-Garda e Monti Lessini (Vene-C). Lo stato di attenzione è valido dalle 6 di domani, mercoledì 3 novembre, fino alle 14 di giovedì 4 novembre.

LEGGI ANCHE: Allerta arancione in Campania per il maltempo

PROTEZIONE CIVILE LAZIO: ALLERTA METEO ARANCIONE DA DOMATTINA

“Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso oggi l’avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che da domani mattina, mercoledì 3 novembre 2021, e per le successive 24-36 ore si prevedono sul Lazio precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale con fenomeni più persistenti a ridosso dei settori appenninici. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Il Centro Funzionale Regionale ha effettuato la valutazione dei Livelli di Allerta/Criticità e ha pertanto inoltrato un bollettino con allerta arancione per criticità idrogeologica su Aniene, Bacini Costieri Sud e Bacino del Liri; allerta gialla per criticità idrogeologica su Roma, Appennino di Rieti, Bacino Medio Tevere e Bacini Costieri Nord; allerta gialla per criticità idrogeologica per temporali su tutte le zone di allerta del Lazio; allerta gialla per criticità idraulica su Roma, Aniene, Bacini Costieri Sud e Bacino del Liri. La Sala Operativa Permanente della Regione Lazio ha diramato l’allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda, infine, che per ogni emergenza la popolazione potrà fare riferimento alle strutture comunali di Protezione civile alle quali la Sala Operativa Regionale garantirà costante supporto”. Così in un comunicato la Protezione Civile del Lazio.

IN SARDEGNA DOMANI PIOGGE ANCHE ELEVATE, POSSIBILE VENTO FORTE

Per l’intera giornata di domani, 3 novembre, in Sardegna è previsto: un avviso di allerta per codice arancio (criticità moderata) per rischio idrogeologico sulle aree di allerta Iglesiente, Campidano, Montevecchio Pischinappiu e Tirso; e codice giallo (criticità ordinaria) per rischio idrogeologico sulle aree di allerta Flumendosa Flumineddu, Gallura e Logudoro. Lo fa sapere il centro funzionale decentrato di Protezione civile. Nello specifico, si spiega, “nella giornata di domani (mercoledì 3 novembre) la Sardegna sarà interessata da precipitazioni sparse o diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, con cumulati moderati o elevati. I fenomeni interesseranno soprattutto i settori centro- occidentale e sud-occidentale. Al fenomeni descritti potrebbero essere associate raffiche di vento forte”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»