Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Roma, Zingaretti presenta nuova residenza universitaria a San Paolo

casa dello studente valco san paolo
Duecento posti letto e soluzioni tecnologiche d'avanguardia per massimizzare il risparmio energetico: ecco la nuova casa dello studente nell'area di Valco San Paolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Una nuova residenza universitaria da 200 posti letto, ecosostenibile e progettata per massimizzare il risparmio energetico grazie a soluzioni tecnologiche d’avanguardia. È stata presentata oggi al pubblico la nuova casa dello studente nell’area di Valco San Paolo a Roma, alla presenza del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, dall’assessore allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Università, Ricerca, Start-Up e Innovazione, Paolo Orneli, dal presidente del Cda di DiSCo, Alessio Pontillo, dal rettore dell’Università Roma Tre, Luca Pietromarchi e dal presidente del Municipio Roma VIII, Amedeo Ciaccheri. La struttura si trova in via della Vasca Navale 79.

UNA CASA DELLO STUDENTE ‘GREEN’

La residenza, realizzata in linea con gli standard europei e di imminente operatività, ha 200 posti letto, oltre a spazi comuni destinati alla socialità, allo studio e allo sport. Sono dieci i posti alloggio destinati a studenti diversamente abili, assenti le barriere architettoniche, tanto negli spazi interni che in quelli esterni. Particolare cura è stata dedicata al risparmio energetico e all’ecosostenibilità; la struttura è infatti in classe energetica A+ e utilizza energia rinnovabile, essendo dotata di un impianto fotovoltaico costruito con criteri che ottimizzano il rendimento, di un impianto di recupero delle acque piovane e di una centrale termica ad alta efficienza.

La residenza è dotata di diverse tipologie di alloggi come stanze per uno o due studenti o unità residenziali ad appartamento con due camere da letto, angolo cottura, area pranzo, soggiorno e patio condiviso con l’unità residenziale vicina. Numerose le aree comuni: ci sono aule studi, sala ginnica, sala giochi, biblioteca e bar caffetteria; a queste si aggiungono poi oltre mille mq di superficie interna, che saranno gestiti dall’Università Roma Tre, destinati alla fruizione di servizi culturali e didattici. Gli esterni sono stati attrezzati con sedute e alberature per offrire agli utenti della residenza la possibilità di fruirne in ogni stagione.

ZINGARETTI: “ENTRO UN ANNO PRONTE ALTRE TRE RESIDENZE”

La struttura, realizzata grazie alla collaborazione tra la Regione Lazio, DiSCo e l’Università di Roma Tre, è stata cofinanziata dalla Regione e dal ministero dell’Università e della Ricerca per un costo complessivo di 18.036.786,79 euro. “Nel Lazio in sette anni siamo passati da 2.300 posti letto agli attuali 4.950 studenti che beneficiano di borse di studio o di posti letto, oggi altri 200 – ha dichiarato Zingaretti -. Entro un anno costruiremo altre tre case degli studenti a Roma perché è una città universitaria, ma non era una città nella quale era semplice studiare. Arriveremo a 30mila borse di studio, senza scaricare il costo sul debito pubblico perché il bilancio della Regione è in pareggio e produce utile in sanità. Sette anni fa c’erano gli studenti idonei non beneficianti, ora paghiamo tutte le borse, perché il diritto allo studio, l’università e i giovani sono la priorità e non devono esserlo solo a parole“.

casa dello studente valco san paolo

“Ci sono due cantieri in corso: una residenza a Tor Vergata con 80 posti letti e un’altra che sarà pronta tra circa un anno a Pietralata – ha dichiarato l’assessore Orneli – In più, siamo a un livello molto avanzato di confronto con l’Inps, che ha due palazzine sul lungomare di Ostia, che vorremmo trasformare a spese della Regione in uno studentato con altri 200 posti letto”.

“Una cosa che mi sento dire molto spesso quando porto qualcuno a vedere Roma Tre è ‘non sembra di essere a Roma’; basta, siamo a Roma, tutto quello che questo Ateneo fa con la Regione Lazio è Roma. Abbiamo concluso un lavoro straordinario“, ha aggiunto il rettore Pietromarchi.

“VOGLIAMO RENDERE I RICERCATORI NEL LAZIO TRA I PIÙ PAGATI D’EUROPA”

La realizzazione della residenza di Valco San Paolo è parte di un progetto di potenziamento dell’offerta di alloggi per studenti portato avanti dalla Regione Lazio e da DiSCo; nel mese di giugno 2021 è stata inaugurata la nuova ala da 146 alloggi della residenza di Cassino e per i prossimi mesi è prevista un’altra apertura in zona Tor Vergata. Sono attualmente circa 2.650 i posti alloggio nelle residenze universitarie e oltre 1.600 i contributi per il pagamento dei canoni di affitto erogati da DiSCo agli studenti della Regione.

Zingaretti ha poi annunciato un nuovo progetto di finanziamento alla ricerca nella Regione Lazio. “Stiamo realizzando un grande progetto per cui i ricercatori del Lazio saranno i più pagati in Italia e forse tra i più pagati in Europa – ha detto – Abbiamo trovato le risorse e stiamo studiando le forme per renderlo concreto. Lo dedicheremo al nuovo premio Nobel Parisi, che ha lanciato un appello a sostegno della ricerca”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»