Bonus mobilità, dal 3 novembre si potrà accedere al portale

La piattaforma www.buonomobilita.it consentirà di poter usufruire del bonus per l'acquisto di bici, elettriche e non, monopattini elettrici o veicoli simili
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Sarà attiva da domani mattina, martedì 3 novembre, a partire dalle ore 9, la piattaforma www.buonomobilita.it, che consentirà di poter usufruire del bonus per l’acquisto di bici, elettriche e non, monopattini elettrici o veicoli simili, oltre a strumenti di mobilità condivisa a uso individuale, come lo sharing di bici, monopattini e scooter. Una misura – si legge in una nota – introdotta dal Ministero dell’Ambiente nel Decreto Rilancio, con l’obiettivo di incentivare la mobilità privata ecosostenibile. 

LEGGI ANCHE: Bonus mobilità, tutti sul sito del ministero: code e caos nel giorno del ‘click day’

Il buono potrà coprire il 60% della spesa sostenuta, fino a un massimo di 500 euro, e potrà essere richiesto dai cittadini maggiorenni residenti nei capoluoghi di Regione (anche sotto i 50.000 abitanti), nei capoluoghi di Provincia (anche sotto i 50.000 abitanti), nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti e nei Comuni delle città metropolitane (anche al di sotto dei 50.000 abitanti). Sarà dunque possibile richiedere il rimborso per gli acquisti già effettuati a partire dal 4 maggio scorso, o generare un buono per un futuro acquisto per il quale, compatibilmente con la disponibilità di fondi, c’è tempo fino a fine anno. Per ottenere il rimborso occorrerà possedere lo scontrino parlante, o la fattura. Chi deve ancora effettuare un acquisto, potrà emettere il buono da presentare al venditore, della validità di 30 giorni dall’emissione tramite piattaforma. Sarà possibile accedere al buono fino a esaurimento dei fondi disponibili e fino al 31 dicembre 2020. Per accedere alla piattaforma web è necessario munirsi dell’identità digitale Spid.

LEGGI ANCHE: Bonus bici e monopattini? “Si rischia la beffa”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

2 Novembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»