Regione Sardegna, in consiglio va via Tatti entra Marras

Il pronunciamento definitivo della Corte di Cassazione mette fine a una disputa dentro l'Udc
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

regione_sardegna_sede5

CAGLIARI – Gianni Tatti, consigliere regionale dell’Udc ed sindaco di Ruinas (Oristano), deve lasciare il Consiglio regionale. Prenderà il suo posto, sempre in quota Udc, Alfonso Marras. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, con pronunciamento definitivo, mettendo fine a una disputa tutta interna al partito di opposizione, che si trascinava da inizio legislatura. Lo scorso gennaio la Corte d’appello di Cagliari aveva dichiarato ineleggibile Tatti, accogliendo il ricorso presentato da Marras, ex assessore al Bilancio della provincia di Oristano, e primo dei non eletti dell’Udc. Secondo Marras, infatti, Tatti risultava ineleggibile, perché nel 2014, prima della presentazione delle liste, non si dimise per tempo dal consiglio di amministrazione dell’Ente Foreste. Parere opposto a quello del Tar che, in linea con la decisione della Giunta delle elezioni, aveva invece stabilito che Tatti potesse restare in carica sino alla parola definitiva della Cassazione.

di Andrea Piana, giornalista professionista

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»