Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Migranti, Alfano: “L’Italia ha mantenuto gli impegni invece l’Ue ci ha tirato un bidone”

Il ministro dell'Interno intervistato da RTL questa mattina durante 'Non Stop News'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
A. Alfano
A. Alfano

ROMA – “Siamo molto dispiaciuti con l’Europa perché noi abbiamo mantenuto i nostri impegni e l’Europa no; i nostri impegni erano ad esempio quelli di fare il foto segnalamento, cioè prendere le impronte digitali a tutti quelli che entravano, proteggere le frontiere nord per non farli andare negli altri Paesi in Europa, realizzare degli hot spot, dei centri in cui si separano i migranti irregolare dai profughi”.

Cosi’ il ministro dell’Interno Angelino Alfano e’ intervenuto ai microfoni di RTL 102.5 questa mattina durante ‘Non Stop News’. “L’impegno dell’Europa era a due livelli- prosegue-: prendersi decine di migliaia, esattamente 47.000 profughi che stanno nei nostri centri e dividerli negli altri Paesi europei, e la cosa non è stata fatta.

Poi prendere più energicamente in mano la questione del rimpatrio degli irregolari, cioè i profughi che scappano dalle guerre e dalle persecuzioni ridistribuirli in Europa con modalità anche negoziate a seguito di un accordo, e avevamo convenuto 47.000 migranti da ricollocare negli altri Paesi europei e ci hanno tirato un bidone, non hanno mantenuto l’impegno dopo che noi avevamo mantenuto i nostri”.

Altra questione per gli irregolari che non scappano da guerre e persecuzioni e non hanno titolo a stare in Italia, che vanno rimpatriati, cosa che noi stiamo facendo nei limiti delle possibilità che ci vengono permesse dagli accordi bilaterali, perché per far partire un aereo bisogna far trovare un aeroporto che lo faccia atterrare”, conclude.

di Vincenzo Giardina, giornalista professionista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»