‘The music of Frank Zappa’, venerdì il sassofonista Napoleon Murphy Brock in concerto a Roma

"Il meglio che c'era allora". Perché Frank Zappa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Frank Zappa“Il meglio che c’era allora”. Perché Frank Zappa era un “genio”, che in una sola serata, dopo un concerto, scelse Napoleon Murphy Brock come suo “frontman”. E proprio Napoleon, arzillo 70enne ma soprattutto straordinario polistrumentista, sarà protagonista venerdì 6 novembre al Crossroads Live Club, a Roma, con il jazzista Riccardo Fassi e la sua Tankio Band di ‘plays The Music of Frank Zappa’, interessante progetto sul genio di Baltimora, scomparso il 4 dicembre del 1993.

A Roma già da alcuni giorni, Napoleon si è raccontato ricordando anche il primo incontro avuto con Zappa. Era l’agosto del 1973 quando lo stesso musicista – nato a Baltimora da papà originario di Partinico, provincia di Palermo, e da mamma con origini italiane – lo ascoltò suonare dal vivo. Lo ascoltò e lo apprezzò talmente tanto che alla fine della sua esibizione, lo avvicinò e…”mi disse: ‘ciao sono Frank Zappa e tu sei il mio nuovo cantante e frontman'”.  Ancora oggi, quando lo ricorda, l’espressione è eloquente, sorpresa e divertita. Del resto suonare con “il meglio” non è cosa da tutti.

“Noi viviamo la musica- dice ancora- Non la suoniamo e basta. La viviamo”. Sul rapporto con Roma, sul suonare in Italia come successo in passato con i The Grandmothers Of Invention, per Napoleon “il pubblico italiano è fantastico. La cultura musicale italiana è, dice “simile a quella dei brasiliani, si somigliano”.  Il progetto che vedrà sullo stesso palco Napoleon e Riccardo Fassi “nasce come lo sviluppo di una idea. È un progetto dedicato ad una fase interessante di Zappa”. Una big band stile Zappa, la musica geniale dell’autore di capolavori come ‘Watermelon in Eastern Hay’: tutti gli ingredienti per una bella serata di musica.

di Adriano Gasperetti – giornalista professionista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»