NEWS:

Con oltre 1.200 partecipanti si è chiuso a Firenze il Congresso Nazionale dei Neurologi SNO

A trarre il bilancio è stato il presidente Pasquale Palumbo: “Il Congresso SNO è stato davvero un successo"

Pubblicato:02-10-2023 16:37
Ultimo aggiornamento:04-10-2023 14:55
Autore:

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – Con oltre 1.200 partecipanti si è chiuso a Firenze sabato scorso il 62esimo Congresso Nazionale dei Neurologi SNO. Quattro giornate ricche di eventi, incontri e appuntamenti, presso il Palazzo degli Affari, che hanno visto la partecipazione di specialisti provenienti da tutta Italia. A trarre il bilancio del Congresso è stato il presidente Pasquale Palumbo: “Il Congresso SNO è stato davvero un successo- ha commentato- con 1.256 partecipanti e 65 aziende si certificano numeri da record. C’è stato un incontro di menti che hanno lavorato insieme per il bene delle Neuroscienze, che sempre di più hanno un ruolo fondamentale all’interno della Società. Durante il mio mandato nel 2025 proseguirò lungo questo percorso di crescita, valorizzando sempre di più le donne e i giovani della SNO. Per me è stato un grandissimo onore poter gestire un gruppo di professionisti provenienti da tutta Italia e ringrazio tutti coloro che mi hanno supportato negli ultimi anni a realizzare questo 62esimo Congresso che, ripeto, è stato uno tra i più importanti della SNO”.

Durante la giornata conclusiva dell’evento ancora spazio ai giovani ricercatori nel campo delle Neuroscienze, con il ‘Premio Gian Carlo Scarda’. A ricevere il riconoscimento sono stati i tre i migliori contributi scientifici pervenuti: ‘Caso avanzato di miosite da anticorpi anti Ku in sindrome Overlap. Un successo multidisciplinare’, della dottoressa Stefania Dallagiacoma, medico in formazione specialistica presso Università degli Studi di Siena; ‘L’incremento della sopravvivenza negli astrocitomi di alto grado sottoposti a resezione chirurgica sovramarginale e chemioterapia a lungo termine’, della dottoressa Stefania Guercio, Specializzanda Messina; ‘Utilizzo del dispositivo woven endo-bridge (web) nel trattamento endovascolare, in acuto e in elezione, di aneurismi cerebrali a colletto largo’, del dottor Claudio Chirico, Neuroradiologo Azienda Ospedaliera Varese.

Nel corso del Congresso l’assemblea dei soci ha eletto Pasquale Palumbo nuovo presidente SNO per il biennio 2025-2027. Diciassette, invece, i nuovi consiglieri, tra cui 10 neurologi, 5 neurochirurghi e 2 neuroradiologi. Per il prossimo anno e mezzo il presidente entrante della Società sarà invece il dottor Bruno Zanotti, neurochirurgo presso l’Unità Operativa di Neurochirurgia dell’Azienda Ospedaliera ‘Carlo Poma’ di Mantova: “Cercherò di improntare il mio mandato su tre punti chiave – ha detto Zanotti- trasparenza, ascolto e confronto costante, con una linea diretta tra presidente e base degli associati per discutere insieme sulle attività e i progetti, anche culturali, da mettere in campo. Mi piacerebbe coinvolgere molto di più anche le sezioni regionali della SNO e lo stesso vorrei fare con i nostri gruppi di studio, che sono tanti e vanno stimolati ad essere sempre più propositivi”.


Il prossimo Congresso Nazionale SNO si terrà infine a Bologna, dal 5-8 giugno 2024, presso l’Ex Gam – Bologna Congress Center (in piazza della Costituzione, 3). Soddisfatto per la scelta della sede il presidente Zanotti, che così ha commentato: “Bologna da sempre è crocevia tra vari tipi di cultura, dal Papato ai più grandi pensatori rivoluzionari che hanno fatto, nel bene e nel male, la storia. L’Emilia Romagna, tra l’altro, è una regione che ha dato tanto alle Neuroscienze e non è da trascurare neppure la sua ospitalità. Direi che la scelta è stata ottima e oculata”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy