Coronavirus, Corcione (Azienda dei Colli di Napoli): “Non bastano i posti”

Lo dichiara alla Dire Antonio Corcione, capodipartimento area critica dell'Azienda Ospedaliera dei Colli di Napoli sulla situazione Covid
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

NAPOLI – “Attualmente abbiamo oltre cento pazienti ricoverati: 8 in rianimazione e circa 20 in sub intensiva”. Cosi’ alla Dire Antonio Corcione, capodipartimento area critica dell’Azienda Ospedaliera dei Colli di Napoli sulla situazione Covid. “Non bastano i posti – sottolinea – perche’ i contagi aumentano e siamo quindi pronti ad aumentare i posti di terapia intensiva per trattare al meglio tutti i pazienti. Purtroppo – ammette Corcione – siamo tornati un po’ come a marzo e di conseguenza dobbiamo comportarci come allora con un po’ più di serietà da parte nostra nei comportamenti, nel rispettare le regole – sempre le stesse, mascherina, distanziamento, igienizzazione delle mani – perché abbiamo bisogno che le cose vadano meglio anche – conclude – per permettere cure ai pazienti non covid con patologie altrettanto importanti”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

2 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»