FOTO | VIDEO | A Roma inaugurati Videocittà 2020 e il Giardino delle Cascate all’Eur

Giochi di luce e suoni onirici per il Festival della visione
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Un impressionante spettacolo di luci, che danzano con i riflessi del laghetto dell’Eur di Roma e con quelli creati dagli schizzi d’acqua delle fontane, giocando con suoni potentissimi e onirici. Quella di ieri sera è stata un’inaugurazione visivamente imponente che ha messo insieme la terza edizione di Videocitta’, il festival della visione che quest’anno si tiene all’Eur e che si aprira’ oggi, e il rinato Giardino delle Cascate, di nuovo aperto dopo un intervento di restauro. La restituzione alla citta’ del Giardino delle cascate dell’Eur – 4,5 ettari di fontane, giochi d’acqua e verde – avviene dopo 60 anni di chiusure, non casualmente insieme all’avvio della kermesse Videocitta’, ideata da Francesco Rutelli, che quest’anno si terra’ da venerdì 2 a domenica 4 ottobre e sara’ contraddistinta da una dedica a Ennio Morricone. La serata di presentazione del festival e’ stata caratterizzata da giochi di luce e dalla performance audiovisuale del collettivo Quiet Ensemble, proprio davanti al laghetto. Protagonista della serata inaugurale sara’, invece, Sevda Alizadeh, in arte Sevdaliza, artista iraniana alla ribalta della scena musicale internazionale e attiva su temi come i diritti delle donne e il femminismo, in linea con il tema di Videocitta’ 2020 contro ogni violenza.

ROSATI: “CON RIAPERTURA CASCATE CITTÀ PIÙ BELLA E MARKETING TERRITORIALE”

“Stasera credo che abbiamo provato un’emozione forte con i giochi di luci e con la riapertura delle cascate- ha commentato ieri l’amministratore delegato di Eur spa, Antonio Rosati– Mi auguro che verranno a vederle numerosi romani perche’ da oltre 50 anni erano abbandonate ed erano diventate una discarica. Continua il rinascimento dell’Eur e credo che tutto cio’ vada visto anche come un potente fattore di marketing territoriale, non solo per rendere la citta’ piu’ di bella ma anche per cercare di attrarre investitori internazionali e far ripartire, quando si potra’, congressi ed eventi”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

2 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»