Giornale radio sociale, edizione del 2 ottobre 2019

Giornale radio a cura di http://www.giornaleradiosociale.it/
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

DIRITTI – Italiani anche noi. La proposta dello ius culturae riaccende il dibattito sul diritto di cittadinanza a ragazzi nati nel nostro Paese da genitori stranieri. Ascoltiamo il giudizio di Francesca Chiavacci, presidente dell’Arci. 

SOCIETA’ – Il lusso di curarsi. Oltre il 70% degli anziani non assume farmaci regolarmente. L’iniziativa rientra nella campagna Ciat “Io aderisco, tu che fai?” e prende il via in concomitanza con la Festa dei Nonni promossa dalla Fondazione Senior Italia. Da oggi sarà un regalo quotidiano dei nipoti per garantire l’adesione e la salute ai loro cari.

ECONOMIA – Giusta frenata. Nel Def stop all’aumento dell’Iva come chiesto dal terzo settore. Il servizio è di Giuseppe Manzo. 

INTERNAZIONALE – Verso l’arcobaleno. Parte oggi da New Delhi la Marcia mondiale per la giustizia e la pace. 14.000 chilometri che saranno percorsi a piedi dall’India a Ginevra contro le ingiustizie, le disuguaglianze e le violenze che continuano a uccidere nel mondo. Un evento straordinario in un tempo in cui i problemi stanno diventando sempre più esplosivi.

CULTURA – Life in Siria. Nell’ambito del Festival della non violenza in programma a Torino fino al 5 ottobre si terrà al Collegio Artigianelli, la presentazione del libro che raccoglie gli scatti di cinque fotografi locali e mostra le condizioni in cui vivono quotidianamente milioni di persone. Legata al volume anche una mostra.

SPORT – Sei forte papà. È la società sportiva di calcio dilettantistico composta da un gruppo di padri di Siracusa, stanchi dei soliti allenamenti dei propri figli che hanno deciso di unirsi per mettersi in moto. Ad oggi già cinquanta le famiglie coinvolte, all’insegna di rispetto e amicizia, con l’obiettivo di crescere buoni cittadini e non campioni da serie A.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

2 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»