In Madagascar è allarme peste, 24 morti in un mese

L'Organizzazione mondiale della sanità avverte che il morbo si sta diffondendo rapidamente e presenta un alto grado di contagio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Almeno 24 persone sono morte in Madagascar nell’ultimo mese, per un’epidemia di peste particolarmente aggressiva. Sul tema è intervenuta anche l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), avvertendo che il morbo si sta diffondendo rapidamente, e presenta un alto grado di contagio.

Per un primo intervento l’Organizzazione ha mobilitato 250mila dollari, ma fa appello a 1,5 milioni di dollari per rispondere alla pandemia in modo risolutivo. Sabato scorso il Primo ministro, Olivier Mahafaly Solonandrasana, ha annunciato l’assunzione di misure per contenere l’emergenza, tra cui il divieto di riunioni pubbliche numerose, soprattutto nella capitale Antananarivo e nelle principali città.

Dal 1980 la peste riappare ogni anno nel Paese, generalmente da ottobre a marzo. Il primo decesso tuttavia è stato registrato il 28 agosto scorso. Secondo il Pasteur Institute, la peste ha colpito 40mila persone in Africa e Asia negli ultimi 15 anni.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»