Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Oggi il referendum in Colombia, ecco come funziona

Il popolo colombiano è chiamato a dire la sua sullo storico accordo di pace firmato nei giorni scorsi tra il Governo e le Farc
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Panaromic view of Bogota

ROMA – Anche per le votazioni del referendum per la pace in Colombia che si svolgerà oggi esiste un numero magico: 4.536.993. Trattandosi di un plebiscito avente come riferimento la soglia di decisione, il Sì alla pace avrà bisogno del sostegno del 13% degli aventi diritto al voto su 34,5 milioni di colombiani, compresi quelli residenti all’estero, che potranno esprimere la loro scelta presso le proprie rappresentanze diplomatiche.

Se il Sì prenderà meno della soglia prevista, ma anche il No sarà più basso del voto a favore, verrà presentata allora con molta probabilità una controriforma. Ecco perchè alla chiusura delle urne, per non veder svanire il risultato delle lunghe trattative che si sono svolte in questi anni tra il governo e le Farc grazie alla mediazione dell’Onu, della Chiesa, dell’Ue ma anche di tanti altri Paesi del mondo, il voto a favore della pace avrà bisogno di un voto in più per garantire alla Colombia la vera svolta che aspetta da anni.

di Silvio Mellara, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»