Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Instagram va down e su Twitter si scatena l’ironia: “Come facciamo senza?”

instagram down
Segnalati diversi malfunzionamenti del social network. E in rete fioccano i meme
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – I social network sono ormai dei fedeli compagni delle nostre giornate. E quando all’improvviso ci abbandonano, ci sentiamo più soli e spaesati. Oggi il problema è di Instagram: la popolarissima piattaforma in cui vedere le foto delle persone, vip e non, che seguiamo, non funziona a diversi utenti. Il sito downdetector.it alle ore 14 riporta oltre 5.000 segnalazioni di malfunzionamento di Instagram: c’è chi non riesce a postare, chi non può scrivere o ricevere messaggi e soprattutto chi non riesce ad aggiornare il feed, il “catalogo” dei post dei ‘following’. E, come spesso accade in questi casi, gli internauti si radunano su un altro social network per discutere del problema.

Ecco quindi che su Twitter l’hashtag #Instagramdown diventa trending topic: non solo gente che chiede agli altri conferma e rassicurazione che il problema non sia personale, ma anche tanta ironia e una pioggia di meme. “Vado su Twitter per togliermi ogni dubbio sul down di Instagram”, scrive Rama89. Mentre Valeria ironizza sul senso di abbandono di chi è stato lasciato solo dall’app: “Ho ancora 3 ore di viaggio da fare in treno”.

E se molti utenti se la sono presi con la propria connessione dati o hanno pensato a un malfunzionamento del Wi-Fi, provando e riprovando a riavviare il router, ad altri è bastato entrare sul social dell’uccellino per capire dove stava il problema. “So benissimo che devo entrare su Twitter prima di lanciare il telefono al muro”, ironizza Pluma.

E gli aficionados di Twitter ne hanno anche approfittato per rimarcare una presunta superiorità della loro piattaforma del cuore rispetto agli altri social network, accusati più o meno scherzosamente di essere spesso vittime di down o malfunzionamenti. “Ancora una volta ribadiamo la Twitter supremacy”, sottolinea Martina.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»