Bonichi (Aisdet): “Dirigenti abbiano cura digitalizzazione”

Nelle aziende sanitarie c'è bisogno di cultura della digitalizzazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – “Perchè le aziende possano sfruttare le opportunità offerte dalle nuove tecnologie servono due eventi fondamentali: uno è che il direttore generale diffonda la cultura della digitalizzazione, quindi il primo tema è avere un management che abbia nel suo Dna una visione importante sulla digitalizzazione, il secondo evento importante è quello di costituire una struttura di assurance di digitalizzazione. Siamo in una fase di rinnovo importante da un punto di vista organizzativo e quindi c’è necessità che il dg di un’azienda sanitaria abbia una figura apicale che si occupi non solo di telemedicina ma di cultura della digitalizzazione”. Così il vicepresidente Aisdet, Remo Bonichi, intervenendo nel corso del Congresso Nazionale Aisdet su telemedicina e sanità digitale, a Bari.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»