Sicilia, Berlusconi: “Ticket Musumeci-Armao vincente, scenderò in campo personalmente”

Dopo "lunghi anni di malgoverno della sinistra", dice berlusconi, "serve un cambiamento radicale, rivoluzionario"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “In Sicilia abbiamo ottenuto un ottimo risultato, mettendo insieme la spinta a un cambiamento profondo e il valore dell’unità della coalizione di centro-destra. Il ticket Musumeci-Armao sarà la svolta per il rilancio dell’Isola – sospinta sul baratro del default dal malgoverno della sinistra – prima di tutto sul piano economico, del lavoro, delle infrastrutture”. Cosi’ il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi. “Io scenderò in campo personalmente– aggiunge- per invitare quei siciliani che, disgustati dalla politica e dai politici, si sono rassegnati e avevano scelto di non votare, ad aiutarci a dare vita ad una nuova stagione di vero buon governo per la ripresa e lo sviluppo della loro terra. Cambiare la politica, per cambiare la Sicilia: noi abbiamo le idee e gli uomini giusti per farlo”.

Secondo il leader Fi ci sono “le condizioni necessarie per vincere: un’alleanza ampia e plurale, unita e innovativa, capace di parlare al nostro tradizionale elettorato ma anche ai tanti elettori che hanno perso la fiducia nella politica. Sono più della metà dei siciliani, secondo i dati più recenti. Ci rivolgiamo prima di tutto a loro, con una proposta di cambiamento radicale, rivoluzionario, rispetto ai lunghi anni di malgoverno della sinistra e alla pericolosa inconsistenza dell’alternativa di Grillo. Offriamo un programma serio affidato a candidati di rigorosa onestà e di provata competenza, perché non ci rassegniamo al fatto che una delle regioni più belle e più importanti d’Italia continui ad essere penalizzata dall’incapacità o dagli interessi opachi di chi governa”.

LEGGI ANCHE:

Sicilia, Sgarbi: “Candidati sconosciuti, meglio se corro io”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»