Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Charlie Hebdo e la satira sul terremoto, si esprime pure l’Ambasciata. E i vignettisti replicano

L'ambasciata francese in Italia entra nella querelle sulla vignetta satirica per dire che "quel disegno non rappresenta la posizione della Francia"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il terremoto che ha colpito l’Italia centrale il 24 agosto è un’immensa tragedia. Siamo al fianco dell’Italia in questa prova. La Francia ha espresso il suo sincero cordoglio alle autorità e al popolo italiano e ha offerto il suo aiuto. A tal fine la nostra Ambasciata è a disposizione delle autorità italiane. Per quanto riguarda la satira giornalistica, le opinioni espresse dai giornalisti sono libere. Il disegno di Charlie Hebdo non rappresenta la posizione della Francia“. Lo scrive in una nota dell’Ambasciata di Francia in Italia.

charlie hebdo_terremotoE INTANTO DA CHARLIE HEBDO ARRIVA UNA VIGNETTA DI REPLICA

Rispondono alle polemiche, i vignettisti di Charlie Hebdo, e lo fanno con una nuova vignetta pubblicata oggi pomeriggio sulla loro pagina ufficiale di facebook. Anche questa dedicata al terremoto che il 24 agosto ha provocato 294 vittime tra Lazio, Marche e Umbria. Questa volta la vignetta è dedicata proprio agli italiani (che in queste ore si stanno indignando sui social per la prima vignetta sul terremoto, quella delle penne al sugo e delle lasagne) e si rivolge a loro: “Italiani..”, c’è scritto in alto. E una persona che spunta dalla macerie dice “Non è Charlie Hebdo che costruisce la vostre case ma la mafia”.

LEGGI ANCHE:

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»