hamburger menu

Tecnico radiologo aggredito dai parenti di un paziente a Taranto

"La situazione sta sfuggendo di mano e non c'è alcuna garanzia di sicurezza per il personale sanitario", dichiara alla Dire Pierpaolo Volpe, presidente Opi Taranto

02-08-2022 11:15
covid
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

BARI – Un tecnico di radiologia in servizio nell’ospedale SS. Annunziata di Taranto sarebbe stato aggredito nella serata di ieri da alcuni parenti di un utente del pronto soccorso. Lo rende noto l’ordine delle professioni infermieristiche. La vittima sarebbe stata strattonata riportando ecchimosi e un grande spavento.

“La situazione sta sfuggendo di mano e non c’è alcuna garanzia di sicurezza per il personale sanitario”, dichiara alla Dire Pierpaolo Volpe, presidente Opi Taranto che chiede la convocazione di un tavolo in prefettura. “Come è stato possibile l’accesso di un gruppo di persone al pronto soccorso soprattutto in piena emergenza e recrudescenza dell’infezione da coronavirus?”, aggiunge evidenziando che “tutte le istituzioni pubbliche devono farsi carico del problema della sicurezza degli operatori sanitari nei luoghi di cura”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-02T11:15:39+02:00