Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

In sciopero i lavoratori della miniera di rame cilena più grande del mondo

Miniera rame
La Escondida è responsabile del 10-15% del Pil del Paese, e contribuisce al 28% della produzione mondiale di rame
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – È in sciopero il personale della Escondida, la più grande miniera di rame al mondo, responsabile del 10-15% del Prodotto interno lordo del Cile. Ai lavoratori della miniera, situata nel deserto di Atacama, a 3.000 metri sul livello del mare, non piace la nuova offerta contrattuale della multinazionale anglo-australiana Bhp Group Ltd, che tradirebbe le aspettative su bonus più ingenti e agevolazioni per permettere ai figli degli operai di andare a scuola.

A proclamare la mobilitazione, il sindacato interno all’azienda, che tra i lavoratori ha raccolto 2.164 adesioni a fronte di appena 11 contrari. Tutti d’accordo nel rifiutare la proposta di contratto della Bhp, con cui i negoziati proseguono da due mesi. La multinazionale in una nota ha riferito che “il contratto comprende nuovi benefit in settori importanti per i lavoratori”, tra cui “la sanità e il benessere” nonché “le performance lavorative” e “le opportunità di carriera”. Bhp Group Ltd ha inoltre fatto sapere che si tratta “dell’ultima offerta”.

Il sindacato invece in una nota ha commentato così la decisione dei lavoratori di aderire allo sciopero: “Speriamo che questa votazione sia il segnale decisivo per Bhp affinché cominci negoziati utili, se vuole evitare un braccio di ferro che potrebbe essere il più lungo della storia di questo sindacato”. Nel 2017, uno sciopero di 44 giorni consecutivi causò all’azienda perdite per 740 milioni di dollari.

Dopo il crollo del prezzo delle materie prime seguito alla crisi economica innescata dalla pandemia di Covid-19, anche il mercato è in attesa di un accordo tra le parti. La stampa di Santiago ha riferito che negoziati mediati dal governo cileno dovrebbero iniziare entro cinque o dieci giorni al massimo.

La Escondida contribuisce al 28% della produzione mondiale di rame. Il principale acquirente della miniera è la Cina.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»